';

Vittoria: arrestato sessantenne per detenzione illecita di armi e munizioni


I Carabinieri di Vittoria, in seguito ad una serie di controlli nelle periferie e nelle zone rurali della città, dove sono state eseguite diverse perquisizioni domiciliari all’interno di ovili e aziende agricole della zona, hanno rinvenuto armi.

In un casolare ubicato in contrada Bosco Rotondo, a Vittoria, i Carabinieri dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Sicilia” hanno eseguito una perquisizione all’esito della quale hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di detenzione abusiva di armi e munizioni, un operaio V.V. cl.1961, originario di Comiso, addetto alla manutenzione delle serre agricole.


In particolare, il sessantenne, già conosciuto alle forze di polizia, nascondeva nella propria abitazione una pistola rivoltella a tamburo calibro 6.35 artigianale, un fucile doppietta calibro 12 e venti cartucce dello stesso calibro. Le armi erano minuziosamente occultate in alcuni locali del casolare da lui abitato e l’uomo non ha voluto giustificarne il possesso ai militari.


Le armi e il munizionamento, detenuti illecitamente, sono stati sequestrati e custoditi presso gli uffici dei Carabinieri di Vittoria e l’operaio di Comiso è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione su disposizione dell’Autorità Giudiziaria iblea.