Tre sold out per “L’Avaro” di Molière in scena a Ragusa Ibla con gli attori della Compagnia G.o.D.o.T.


La Compagnia G.o.D.o.T. conferma, spettacolo dopo spettacolo, il suo grandissimo talento. Gli attori riescono a trasmettere profonde emozioni con messinscena sempre coinvolgenti e precise, trasportando il pubblico all’interno di un’escalation di sensazioni trascinanti.

Ulteriore prova ne è stata l’omaggio che per i 400 anni dalla nascita di Jean-Baptiste Poquelin, ovvero di Molière, i direttori artistici Federica Bisegna e Vittorio Bonaccorso hanno voluto tributargli, con il ritorno della rappresentazione de “L’Avaro”.

Lo spettacolo ha riscosso grande successo, conquistando con tre sold out il pubblico del cortile dell’Università di Ragusa Ibla, location nuova ed affascinante di questa 12^ edizione di Palchi Diversi Estate, e permette di affermare così che la compagnia ragusana è una realtà di altissima qualità nel panorama culturale del territorio.

La commedia dell’autore francese, in cui avarizia e gioco d’azzardo si intrecciano in maniera magistrale alla tematica dell’amore, viene presentata agli spettatori in maniera originale, con una regia che ha saputo donare energia e ritmo incalzante, e con una rappresentazione scenica essenziale, senza sovrastrutture, eliminando anche le quinte e, come a volte succede nella Commedia dell’Arte, mantenendo gli attori a vista anche quando non sono in scena, in un gioco teatrale che li rende attori e spettatori contemporaneamente.

I personaggi creati dalla penna di Molière sono spesso eccessivi, esagerati, portano alle estreme conseguenze il loro “mal di vivere” e, come spiega il regista Bonaccorso, sono “come dei bambini che cercano a tutti i costi l’attenzione degli adulti, e non si può non sentire un pizzico di tenerezza nei loro confronti: prima perché bambini (sognatori quasi), poi perché perdenti”. Meravigliosa, impegnativa e divertentissima l’interpretazione proprio di Bonaccorso, che sulla scena ha vestito i panni del personaggio di Arpagone, esempio di eccessiva avarizia che, interessato solo ai soldi, agisce a discapito degli stessi figli, e crea situazioni di estrema comicità. Fantastici tutti gli attori che continuano ad entusiasmare con le loro esibizioni, prova di grande dedizione, costanza e passione. Gli attenti, particolari e rifiniti costumi, grazie alla cura di Federica Bisegna, sono riusciti anche in questa occasione ad aggiungere una nota originale che ha arricchito lo spettacolo.

Durante la prima serata della rappresentazione sono intervenuti anche l’assessore comunale al Turismo e Spettacolo, Ciccio Barone e l’attore Antonio Catania. Il prossimo e conclusivo appuntamento della Compagnia G.o.D.o.T. sarà con la rappresentazione di “Ecuba” di Euripide, una nuova produzione, in scena sulla scalinata nel parco del Castello di Donnafugata in programma dal 25 al 28 agosto alle ore 21. Sponsor di “Palchi Diversi Estate” al Castello di Donnafugata sono Mediolanum e Argo Software. La rassegna teatrale ha il patrocinio del Comune di Ragusa e fa parte dell’Estate Iblea 2022. Lo spettacolo “L’Avaro” ha avuto il patrocinio dell’Università degli Studi di Catania ed ha goduto del patrocinio gratuito del Centro Commerciale Naturale Antica Ibla. Posti limitati e numerati.

Prevendita e prenotazioni presso Maison GoDoT (Via Carducci, 265 – 273 Ragusa) dalle ore 17.30; solo prevendita presso Beddamatri (Via M. Coffa, 12 Ragusa); Info Point di Ragusa Ibla (Corso XXV Aprile, 42); PARISI dal 1978 Gioielli e Ceramiche (Piazza Duca Degli Abruzzi, 2 Marina di Ragusa). Ingresso €15 (Bambini €10). Per info e prenotazioni è possibile contattare i numeri telefonici 339.3234452 – 338.4920769 – 327.7044022 – 328.2553313 o via mail a info@compagniagodot.it

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it