Sull'incendio di Monterosso parla il Sindaco - Ragusa Oggi

Sull’incendio di Monterosso parla il Sindaco


Condividi su:


Sull’incendio di Monterosso parla il Sindaco
Cronaca
15 luglio 2017 8:30

Dopo la giornata campale per tutta la cittadina di Monterosso Almo che ieri ha rischiato di rivivere la tragedia della contigua Chiaramonte Gulfi, stamattina di buon’ora, parla il Sindaco Salvatore Pagano che ci informa anche sulla stima dei danni. “Fortunatamente, afferma stanco per l’impegno di ieri che lo ha visto in prima linea nell’azione di coordinamento dei soccorsi ma anche soddisfatto, i soccorsi sono intervenuti per tempo e l’intervento, prima dell’elicottero “ericson”, uno dei migliori in azione, e poi del canadair hanno circoscritto le fiamme.  Il continuo cambiare del vento e la zona impervia in cui si è sviluppato l’incendio, afferma il Sindaco, non permettevano altre possibilità di intervento se non coi mezzi aerei che fortunatamente sono intervenuti per tempo nonostante ci fosse in atto l’emergenza Sciacca. Il Sindaco Pagano stamattina quindi tira un sospiro di sollievo dimostrando gratitudine verso la Prefettura, il Corpo Forestale e ringraziando tutti quanti si sono prodigati per circoscrivere l’incendio ed evitare che si ripetesse la tragedia di Chiaramonte, considerando che c’erano tutte le gravi condizioni affinchè si assistesse allo stesso copione. Il primo cittadino  coglie tuttavia l’occasione per sollecitare forti azioni di prevenzione attraverso  controlli serrati sul territorio, dato che la natura dolosa di questi incendi, seppur non provata, appare sempre più certa, e soprattutto azioni di qualificazione e scerbatura delle aree a rischio nei periodi di più alta produzione di sterpaglie che è quello primaverile. Il Sindaco Pagano considera il patrimonio boschivo non solo una infinita risorsa naturalistica ma soprattutto una opportunità turistica che va tutelata e salvaguardata e a suo giudizio è indispensabile che tutte le istituzioni si attivino per scongiurare  che questi incendi possano generarsi per mani di piromani che possono agire indisturbati. La tecnologia ormai evoluta, può venire incontro alle esigenze di presidio dei territori. Occorre, secondo Pagano, soltanto pianificare ed agire perchè il timore che altre volte possa accadere  c’è sempre. La natura agisce quando necessario, conclude Pagano, la mano dell’uomo quando ritiene opportuno e noi abbiamo il dovere di fermarle queste mani scellerate”


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria