Prosecuzione per altri due anni delle attività socialmente utili nelle riserve naturali - Ragusa Oggi

Prosecuzione per altri due anni delle attività socialmente utili nelle riserve naturali


Condividi su:


Prosecuzione per altri due anni delle attività socialmente utili nelle riserve naturali
Attualità
15 gennaio 2020 13:15

Il Commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale di Ragusa Salvatore Piazza ha deliberato, con i poteri della Giunta, la prosecuzione delle attività socialmente utili per altri due anni ovvero sino al 31 dicembre 2021 per gli undici soggetti utilizzati nelle riserve naturali gestite dall’ex provincia di Ragusa: quella della foce del fiume Irminio in territorio di Ragusa e del pino d’aleppo nel territorio di Vittoria.

Inizialmente gli operatori interessati ed utilizzati per le attività socialmente utili erano 15 e tutti provenienti dall’ex società cooperativa Megacoop ma attualmente sono solo 11 dopo le dimissioni volontarie di qualche soggetto. Si tratta prevalentemente di guide naturalistiche utilizzate appunto nelle due riserve naturali gestite dal Libero Consorzio Comunale di Ragusa per conto della Regione siciliana.

La proroga delle attività socialmente utili è intervenuta dopo l’intervento legislativo dell’Assemblea Regionale Siciliana che con la legge n. 30 del 28 dicembre 2019 ha prorogato per altri due anni quest’attività.

Sulla scorta di questo provvedimento legislativo il Commissario Piazza ha deliberato la prosecuzione nelle riserve per gli 11 soggetti rimasti per altri due anni.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria