Primi finanziamenti a fondo perduto per le imprese del GAL Terra Barocca. Consegnati i decreti - Ragusa Oggi

Primi finanziamenti a fondo perduto per le imprese del GAL Terra Barocca. Consegnati i decreti


Condividi su:


Primi finanziamenti a fondo perduto per le imprese del GAL Terra Barocca. Consegnati i decreti
Economia
4 maggio 2021 18:54

Consegnati i primi decreti di concessione che assegnano i fondi alle imprese private che hanno aderito al bando 6.4C (sia ambito 1 agroalimentare che ambito 2 turismo sostenibile) emesso dal GAL Terra Barocca, il gruppo di azione locale ricadente nei territori dei Comuni di Ragusa, Modica, Scicli, Ispica e Santa Croce Camerina. In una sobria cerimonia che ha visto la presenza del sindaco di Modica, Ignazio Abbate, nella qualità di presidente del GAL, del direttore del gruppo di azione locale, Salvatore Occhipinti e di Cettina Raniolo, presidente della Commissione Attività Produttive del Comune di Ragusa (ente che è socio), sono stati consegnati i primi sei decreti di finanziamento che hanno permesso, come previsto dal bando, di assegnare alle imprese fino a 75 mila euro a fondo perduto, su un investimento massimo di 100 mila euro. Altri 4 decreti saranno consegnati nei prossimi giorni. 


Le imprese che hanno ritirato il decreto di finanziamento, alcune di nuova costituzione, sono Camping Luminoso che opera a Santa Croce Camerina, e che migliorerà il campeggio anche attraverso un progetto che prevede, fra gli investimenti, l’acquisto di tende glamping, un pulmino e una vasca idromassaggio, La Cuccagna In di Ragusa che riqualificherà il propri interni con l’acquisto di arredi e attrezzature, la Sicilian Sunsent di Santa Croce Camerina che opererà nel cibo d’asporto e nella realizzazione di un centro relax, Poggio del Sole Resort di Ragusa che migliorerà il proprio comparto dedicato alla ristorazione, la Innova di Ragusa che investirà in mobilità sostenibile mediante il noleggio di ciclomotori elettrici e la Vtm di Modica che opererà nell’organizzazione di eventi e nell’attività di promozione territoriale. 


“Un giorno importante per la consegna dei primi decreti di finanziamento alle nostre imprese, dopo i fondi destinati ai Comuni per creare i centri di accoglienza – spiega il presidente del GAL, Ignazio Abbate – Si tratta di somme a fondo perduto destinate ad imprese che miglioreranno la propria produttività e creeranno nuovi posti di lavoro”.

Un’attività sinergica che ha visto un’attività di animazione sul territorio favorita anche dai Comuni soci, come ha rimarcato Cettina Raniolo in rappresentanza del Comune di Ragusa. 

“Il GAL prosegue verso i propri obiettivi che sono quelli di supporto del territorio – spiega il direttore Occhipinti – Dopo l’attività di animazione e di presentazione delle domande da parte dei privati è partita l’istruttoria che ha portato adesso ai decreti di finanziamento per la misura 6.4C. Si prosegue con le altre azioni tra cui la fase istruttoria del bando 6.2C che si è chiuso da poco e per il quale sono state presentate circa 70 domande”.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria