Nuova ondata di maltempo sulla Sicilia, possibili fenomeni localmente abbondanti - Ragusa Oggi

Nuova ondata di maltempo sulla Sicilia, possibili fenomeni localmente abbondanti


Condividi su:


Nuova ondata di maltempo sulla Sicilia, possibili fenomeni localmente abbondanti
Attualità
4 febbraio 2019 7:51

Dopo aver provocato il primo vero richiamo mite prefrontale dell’anno tra venerdì e sabato con punte di +25°C sul nord dell’isola e mitezza su buona parte dell’isola, la circolazione depressionaria attiva sull’Italia centro-settentrionale sta in queste ore traslando in direzione delle regioni meridionali e la Sicilia dove favorirà, ad inizio settimana, condizioni di maltempo anche marcato con accumuli pluviometrici localmente a tre cifre entro la giornata di mercoledì.

 

PREVISIONI PER I PROSSIMI GIORNI:

Lunedì 4 febbraio: cielo nuvoloso o molto nuvoloso al mattino con possibili piogge sparse su costa meridionale, fascia ionica lungo le aree tirreniche. Nel pomeriggio variabilità sparsa con fenomeni a macchia di leopardo. Tra pomeriggio e sera, corposo peggioramento ovunque, specie sul settore ionico con piogge, rovesci e temporali. In serata ancora forte maltempo su catanese, siracusano, ragusano e messinese ionico con rovesci e temporali anche intensi (possibili nubifragi). Fenomenologia in accentuazione anche sul settore tirrenico, altrove piogge sparse in genere moderate. Neve generalmente al di sopra dei 1300/1400 metri con vere e proprie tormente in serata specie sull’Etna e sulle cime più alte di Nebrodi e Madonie dove le nevicate potrebbero spingersi momentaneamente fin sui 1200 metri. Temperature in calo ovunque; freddo moderato. Ventilazione di grecale e levante in intensificazione in serata. Mari generalmente molto mossi tutti i bacini.

Martedì 5 febbraio: maltempo sparso tra settore tirrenico e province orientali con piogge sparse e locali temporali, più probabili lungo il siracusano ed il catanese. Con il passare delle ore variabilità atmosferica sempre più accentuata con piogge alternate a pause asciutte su buona parte dell’isola, in particolare lungo le zone orientali e le aree tirreniche dove si attarderanno sino alla serata. Nevicate, anche abbondanti, generalmente al di sopra dei 1300/1400 metri tra comprensorio etneo, Nebrodi e Madonie. Temperature in lieve rialzo. Venti di grecale e levante forti sino a carattere di burrasca. Mari da molto mossi ad agitati specie lo Ionio e i bacini occidentali.

Mercoledì 6 febbraio: condizioni di cielo da poco nuvoloso ad irregolarmente nuvoloso su buona parte dell’isola. Ancora fenomeni sparsi tra mattina e pomeriggio sul palermitano, nel messinese e lungo il settore orientale costiero. Timido miglioramento dalla seconda parte gel giorno con ancora qualche ulteriore debole fenomeno tra messinese, comprensorio etneo ed estrema Sicilia sud-orientale. Neve dai 1500/1600 metri circa. Temperature stazionarie o in lieve calo. Venti deboli o moderati dai quadranti settentrionali. Mari generalmente molto mossi o agitati ma con moto ondoso in diminuzione.

 

Articolo di: Davide Pitarresi

©centrometeosicilia.it
Seguiteci su: https://www.facebook.com/centrometeosiciliano/
Canale Telegram: https://t.me/centrometeosicilia


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria