NEI PROVVEDIMENTI SULL’EMERGENZA SBARCHI OCCORRE INSERIRE RAGUSA


In merito alla missione di Frontex, l’Agenzia europea per il controllo delle frontiere, annunciato dalla Commissione Ue per fare fronte all’emergenza sbarchi, interviene il sindaco di Pozzallo, Giuseppe Sulsenti, per richiamare adeguata attenzione del Governo nazionale anche verso la provincia di Ragusa ed il Centro di prima accoglienza di Pozzallo. “Apprendo da una nota di agenzia – dice Sulsenti – che oggi arriveranno a Lampedusa una trentina di uomini, mentre l’azione di pattugliamento sarà effettuata da alcune navi e anche da un aereo. Leggo inoltre che “il formato della missione è comunque flessibile per adeguarlo a ulteriori necessità”.

Considerato che per questo versante della Sicilia orientale, il fenomeno della immigrazione clandestina e quindi delle problematiche relative all’accoglienza ha da sempre interessato e continua ad interessare la provincia di Ragusa, e per essa il Comune di Pozzallo che nell’area portuale dispone di un Centro di prima accoglienza, credo sia assolutamente necessario tenere conto di questo obiettivo dato di fatto al fine di disporre anche per Pozzallo, città di frontiera, un adeguato potenziamento di uomini e mezzi per fare fronte ad una situazione difficile che, nei prossimi giorni, per i drammatici eventi che si registrano in Libia, rischia di assumere proporzioni devastanti”.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it