Maiorca, scontro tra elicottero e piccolo aereo: 7 vittime, tra cui anche un italiano e due minori - Ragusa Oggi

Maiorca, scontro tra elicottero e piccolo aereo: 7 vittime, tra cui anche un italiano e due minori


Condividi su:


Maiorca, scontro tra elicottero e piccolo aereo: 7 vittime, tra cui anche un italiano e due minori
Cronaca
25 agosto 2019 20:56

Le autorità spagnole hanno riferito che sette persone sono morte sull’isola spagnola di Maiorca nella collisione tra un elicottero e un piccolo aereo sull’isola di Maiorca. Tra i morti ci sarebbero due minori. L’incidente è avvenuto intorno alle 13.35 di questa domenica nel comune di Inca e non vi sono stati sopravvissuti. I due occupanti dell’aereo e i cinque dell’elicottero sono morti, una famiglia composta da padre, madre e due figli minori, di nazionalità tedesca, oltre al pilota. Tra le vittime anche un italiano. Secondo quanto riportato da El Pais, l’elicottero, modello Bell 216 appartenente alla compagnia RotorFlug, è decollato dall’aerodromo Son Bonet, nel comune di Marratxí, con un piano di volo sopra una tenuta privata a Inca, nel centro dell’isola.

Al momento le cause della collisione non sono note, ma la guardia civile ha già avviato un’indagine per chiarire la dinamica. L’aereo era un ultraleggero della compagnia Aeroprakt. Secondo fonti del governo delle Baleari, l’aereo ha lasciato l’aeroporto di Binissalem con due spagnoli adulti e un piano di volo intorno all’area. Da una prima ricostruzione i due mezzi, su cui viaggiavano rispettivamente cinque e due persone, si sono scontrati in aria e ognuno è stato respinto in una direzione, cadendo su giardini e aree coltivate ma evitando le case vicine.

Le squadre di emergenza stanno cercando di spegnere l’incendio generato. Come riportato dal Servizio sanitario urgente (SAMU), evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, diverse ambulanze sono state spostate sulla scena. Il presidente del governo, Pedro Sánchez , ha inviato in un messaggio Twitter esprimendo la sua “solidarietà e affetto” alle famiglie delle vittime e ha dichiarato di seguire “con preoccupazione” le informazioni che provengono da Inca. Anche la presidente delle Isole Baleari, Francina Armengol, ha esternato in un tweet il suo rammarico per l’incidente.Verso le cinque del pomeriggio, Armengol si è trasferito sulla scena degli eventi insieme al ministro della Pubblica amministrazione, Isabel Castro, e al direttore generale dell’interno del governo delle Baleari, Jaume Barceló. La famiglia tedesca che è morta nell’incidente stava alloggiando in una casa di campagna vicino all’hotel La Reserva Rotana Manacor, da dove era partito l’elicottero distrutto.

Come spiegato dallo stabilimento stesso, due famiglie tedesche, di quattro membri ciascuna, hanno dovuto trasferirsi ad Andratx, a 81 chilometri dall’hotel, e hanno richiesto due elicotteri. Tuttavia, uno di loro aveva solo 3 posti, quindi una delle famiglie ha deciso di fare il viaggio in auto e l’altra in aereo. Fonti dell’hotel hanno spiegato che era una famiglia nota ai lavoratori perché erano stati lì in altre occasioni.

“I bambini continuavano a venire a giocare qui. È un disastro e siamo tutti molto scioccati da questa tragedia”, ha spiegato uno dei dipendenti. Secondo l’agenzia Efe, il pilota dell’aereo, ultraleggero, era nativo di Valencia, era sposato e non aveva figli.Un amico ha spiegato che quando si è verificato l’incidente, il pilota stava volando con un amico e che erano decollati dall’aerodromo di Binissalem, vicino al luogo dell’incidente. Inoltre, ha sottolineato che la moglie del defunto gli ha detto di aver assistito a ciò che è accaduto dal luogo in cui erano decollati: “Sua moglie lo ha visto dall’aerodromo di Binissalem; ha visto il fumo e mi ha detto che l’ha visto cadere “.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria