Lite a Palermo, muore il comisano David Salvatore Petriglieri


Un uomo di 48 anni di Comiso, David Salvatore Petriglieri, è morto il 30 giugno all’ospedale di Palermo a causa di una lite avvenuta davanti al Lidl di via Roma a Palermo. L’uomo era caduto battendo violentemente la testa, ma in meno di 72 ore le sue condizioni sono precipitate.

Secondo una prima ricostruzione Petriglieri, comisano ma nato negli Stati Uniti, avrebbe avuto un’accesa discussione con un uomo a pochi metri dall’ingresso del supermercato. Ancora da chiarire l’oggetto del contendere. In poche battute la situazione sarebbe degenerata e il 48enne, uno spintone dopo l’altro, sarebbe finito per terra battendo con violenza la testa contro il marciapiedi.

L’altro uomo si sarebbe allontanato e poco dopo sono intervenuti gli agenti delle volanti di polizia e i sanitari del 118 che hanno portato il ferito al Policlinico. Dai primi accertamenti è emerso che l’uomo aveva un’emorragia cerebrale per cui si è reso necessario un intervento chirurgico per ridurre il versamento di sangue.

L’operazione sarebbe riuscita ma Petriglieri, intubato e sedato, è rimasto sott’osservazione fino a due giorni fa, quando in cui il suo quadro clinico è peggiorato sino al decesso. Sull’episodio indagano ora gli investigatori della polizia che dovranno ricostruire esattamente quanto accaduto e rintracciare l’altro uomo andato via dopo la lite.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it