L’AZIONE DELLA POLIZIA MUNICIPALE SUL TENTATO SUICIDIO


Il vice-comandante, Commissario Capo dott.ssa Rosalba Criscione, transitando con l’auto di servizio sul ponte Pennavaria, notava sul lato sinistro del marciapiede (tratto e direzione di marcia via SS. Salvatore-P.zza Libertà) alcuni cittadini fermi e visibilmente agitati; opportunamente  rallentava per capire cosa stesse succedendo quando veniva avvicinata da un cittadino che le comunicava che una ragazza (ragusana, trentanovenne) era stata bloccata mentre cercava di scavalcare la rete posta ai lati del ponte Pennavaria e che già si era provveduto a chiamare il 118. Il funzionario immediatamente scendeva dall’auto per prestare soccorso, si avvicinava alla ragazza, cercando di calmarla, allontanando nel contempo la folla che intanto si era formata. Nel frattempo arrivava l’autombulanza su cui la ragazza inizialmente si rifiutava di salire; solo successivamente grazie all’opera di persuasione  dell’operatrice di polizia si convinceva ad entrare a condizione che fosse assistita e accompagnata proprio dalla vigilessa.

Il funzionario di P.M. accompagnava a bordo dell’ambulanza la ragazza sino al pronto soccorso dell’Ospedale Civile, dove rimaneva in sua compagnia sino a che il medico di turno del citato nosocomio non la prendeva in cura.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it