In edicola dal 31 dicembre la nuova Guida ai Sapori e ai Piaceri della Sicilia. C'è anche Ragusa - Ragusa Oggi

In edicola dal 31 dicembre la nuova Guida ai Sapori e ai Piaceri della Sicilia. C’è anche Ragusa


Condividi su:


In edicola dal 31 dicembre la nuova Guida ai Sapori e ai Piaceri della Sicilia. C’è anche Ragusa
Food
30 dicembre 2019 8:44

La Sicilia e il cibo: un tema vasto e multiforme che tocca cultura e storia, folklore e nuovi scenari, eccellenze e tradizione. Un argomento talmente vasto che per la nuova edizione della Guida ai Sapori e ai Piaceri della Sicilia (in edicola dal 31 dicembre a 10,90 euro + il prezzo del quotidiano e successivamente in libreria, su Amazon e Ibs) abbiamo deciso di chiamare in causa otto scrittori siciliani, chiedendo a ognuno di loro di scrivere un racconto inedito sul rapporto che lega l’Isola e il cibo. Hanno risposto all’appello Roberto Andò e Davide Enia, Silvana La Spina e Gian Mauro Costa, Santo Piazzese, Nadia Terranova, Silvana Grasso e Cristina Cassar Scalia che aprono la Guida con pagine di letteratura tra il romantico e l’ironico, l’epica di tutti i giorni e i ricordi di una vita, i profumi dell’infanzia, i sapori e i colori accesi della terra siciliana. Il tutto corredato da altrettante opere di artisti contemporanei siciliani che hanno risposto con entusiasmo all’iniziativa, come Laboratorio Saccardi, Fulvio di Piazza, Alessandro Bazan, Loredana Salzano, Francesco De Grandi, Fabrice de Nola, Croce Taravella e Nicola Pucci.

“Basterebbe dare una lettura attenta alle prime 50 pagine di questa nuova edizione della Guida per capire che si tratta di un prodotto diverso e unico nel suo genere – spiega infatti nella sua introduzione il direttore Giuseppe Cerasa – Diverso rispetto alle edizioni degli anni passati che hanno riscosso un consenso davvero notevole. Unico perché mai nessuno aveva pensato di contaminare gli approfondimenti e le incursioni nel panorama ricchissimo dell’enogastronomia isolana con una serie di racconti d’autore pensati apposta per i lettori della nostra Guida”.

Tra le novità più interessanti della Guida, si continua con una sezione dedicata interamente ai Cammini Siciliani, con 10 itinerari da percorrere a piedi tra natura, fede, storia e paesaggi unici: dall’Etna ai Nebrodi si parte sulle orme di San Nicolò; a Palermo e sul Monte Pellegrino si segue l’itinerario di Santa Rosalia; l’isola Lachea fa da sfondo al Cammino degli Anacoreti, mentre la via dei santuari delle Madonie regala scorci di inedita bellezza, e ancora si entra nel cuore della Sicilia sulla via dei Templari o lungo i canyon siciliani che nascondono antiche necropoli, gole scavate dai fiumi, acquedotti antichi e musei.

Ma non si può apprezzare appieno la Sicilia e le sue bellezze se non si scende nelle sue profondità, scoprendo un altro volto, più nascosto e segreto, dell’Isola: la nuova sezione dedicata alla Sicilia Sotterranea, quindi, conduce il lettore attraverso una serie di itinerari tra cunicoli e cripte, necropoli e miniere di zolfo, gallerie e terme sotterranee, antichi qanat arabi e pozzi nel sottosuolo delle città, da Palermo a Catania, da Siracusa a Ragusa fino a Caltanissetta.

E poi il racconto del territorio attraverso due eccellenze siciliane come il vino e l’olio, che quest’anno abbiamo deciso di raccontare attraverso i vitigni e le cultivar più rappresentative della Sicilia, in una fotografia che unisce produttori e zone di produzione, storia, curiosità, consigli sugli abbinamenti.

Chiudono la sezione le 24 ricette di chef siciliani da Pino Cuttaia a Martina Caruso, da Ciccio Sultano a Alessandro Ingiulla, da Vincenzo Candiano a Corrado Assenza: insieme restituiscono l’idea di una scena culinaria vivace e in continuo fermento, tra solide realtà tradizionali e nuove leve, grandi nomi gourmet e giovani scommesse.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria