IL SEGRETARIO DEL PD PEPPE CALABRESE INNEGGIA ALLA RAGGIUNTA UNITA’ - Ragusa Oggi

IL SEGRETARIO DEL PD PEPPE CALABRESE INNEGGIA ALLA RAGGIUNTA UNITA’


Condividi su:


IL SEGRETARIO DEL PD PEPPE CALABRESE INNEGGIA ALLA RAGGIUNTA UNITA’
Politica
1 marzo 2011 18:55

Tutti i sondaggi nazionali dicono chiaramente che laddove il centrosinistra si presenta unito risulta vincente ed è per questo che esprimo viva soddisfazione a nome del partito che rappresento nella città di Ragusa per l’entusiasmante e difficile risultato raggiunto che vede oggi tutto il centrosinistra unito a fianco di una candidatura a sindaco quale è quella di Sergio Guastella, scelto dal PD attraverso le primarie, ma in grado di rappresentare tutte le forze politiche progressiste compresa la cittadinanza attiva che vuole impegnarsi ma che non si sente sufficientemente rappresentata dai partiti. Ringrazio IDV, SEL e FED per aver compreso l’importanza dell’unità in una fase così complicata fortemente marcata da un esasperato clientelismo elettoralistico messo in campo dal centrodestra, scelta responsabile che mette in evidenza la maturità raggiunta da tutta la classe dirigente del nuovo centrosinistra. Qualche mese fa nessuno avrebbe scommesso su un risultato simile, ma il lavoro fatto ad oggi da tutta la classe dirigente di questi partiti ha dato i suoi frutti.

Auspico che oltre le liste dei partiti di centrosinistra, scendano in campo a fianco del candidato sindaco associazioni, gruppi e singoli soggetti nel tentativo di mettere in piedi altre liste con l’obiettivo di far vincere Guastella attraverso un programma condiviso e ridare speranza ad una città che dimostra una qualità di vita mediocre, dove oggi governa un’amministrazione in grado appena di garantire l’ordinarietà dei fatti, evidenziando una scarsa capacità di programmazione e di sviluppo puntando tutto alla riconferma  elettorale tralasciando l’interesse delle future generazioni. La battaglia per il governo della città è aperta e da oggi Dipasquale avrà un avversario forte e preparato con cui confrontarsi”.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria