';

E’ morto per covid l’ex segretario di stato Colin Powell. Aveva due dosi di vaccino


Lo ha ucciso il Covid, a 84 anni, dopo una vita divisa tra la carriera militare, nel corso della quale è diventato il più giovane e il primo uomo di colore a ricoprire la carica di capo di Stato Maggiore della Difesa, e quella all’interno delle diverse amministrazioni che hanno governato gli Stati Uniti.

L’ex segretario di Stato americano sotto George W. Bush, Colin Powell, è morto oggi a causa di complicanze legate al coronavirus. A darne l’annuncio, con un post su Facebook, è stata la sua famiglia: “Il generale Powell, ex segretario di Stato e capo degli Stati Maggiori Riuniti, è morto questa mattina a causa di complicazioni legate al Covid. Abbiamo perso uno straordinario e affettuoso marito, padre, nonno ed un grande americano”, si legge nel messaggio in cui i familiari hanno voluto precisare che Powell era pienamente vaccinato.

Un caso di eccezionale sfortuna”. Lo scrive su Twitter l’europarlamentare Francesca Donato, commentando la morte del segretario di Stato americano, Colin Powell. Il commento dell’europarlamentare è a un tweet di un giornalista della Verità in cui, riferendosi a un articolo del sito Axios, si legge che “Colin Powell muore per ‘complicanze’ legate al Covid. La famiglia fa sapere che aveva concluso il ciclo vaccinale”.