Del Biometano di Modica se ne discute a Palermo. La questione passa nella mani del Governo regionale. - Ragusa Oggi

Del Biometano di Modica se ne discute a Palermo. La questione passa nella mani del Governo regionale.


Condividi su:


Del  Biometano di Modica se ne discute a Palermo. La questione passa nella mani del Governo regionale.
Cronaca
14 gennaio 2020 19:42

La questione Biometano in C.da  Zimmardo-Bellamagna è stata oggi affrontata a Palermo dalle  III e IV Commissione Legislativa  dell’Assemblea Regionale Siciliana.  Al termine dei lavori si è deciso di convocare attraverso  il Presidente della Regione Nello Musumeci o, in subordine, l’Assessore Regionale al Territorio e Ambiente, Totò Cordaro  un tavolo tecnico per discutere sulla problematica del sito in cui si intenderebbe realizzare l’impianto di Biogas in contrada Bellamagna.

All’incontro hanno partecipato tra gli altri,  i 4 Parlamentari Regionali della Provincia di Ragusa,  il Sindaco di Pozzallo, Ammatuna, diversi funzionari della Regione, i vertici territoriali dell’Asp di Ragusa e dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale, i componenti del Comitato per la tutela dell’Ambiente ed i rappresentanti della ditta che dovrebbe realizzare l’impianto.

Assente il Sindaco Ignazio Abbate ed i rappresentanti del Comune di Modica, che, seppur convocati, non si sono presentati all’incontro con le  Commissioni congiunte  in cui si dovevano discutere le problematiche sulla compatibilità del sito nella zona di contrada Bellamagna.

Per il Sindaco di Pozzallo si è trattata di una riunione importante e positiva, che, afferma testualmente in una nota “dovrebbe portare allo spostamento dell’impianto di Biogas che tutta la città di Pozzallo e la gran parte dei cittadini di Modica, assolutamente non vogliono che venga realizzato nel sito proposto dall’azienda ed accettato dal Comune di Modica”.

Della decisione di istituire  un tavolo terzo, promosso dal Governo regionale, con il Comune di Modica e quello di Pozzallo (il cui centro urbano dista poche centinaia di metri dal sito interessato), insieme all’impresa, per valutare la possibilità di realizzare l’opera presso un altro sito, si è dichiarato particolarmente soddisfatto l’On. Di Pasquale il quale già da tempo aveva sollecitato questo tipo di soluzione.

La ditta interessata alla realizzazione dell’impianto, ha affidato ad un comunicato le proprie riflessioni in merito all’incontro,  parlando di “Biogas fatto bene”, ovvero di una produzione pienamente inserita nella logica della sostenibilità dell’economia circolare ma non facendo alcun accenno all’ipotesi di un mutamento di sito per la realizzazione dell’impianto.

Da segnalare sempre a proposito di Bio Metano e di comportamento del Comune di Modica che proprio ieri sera in seno al consiglio comunale, la maggioranza ha votato su proposta del Capogruppo Rita Floridia, il rinvio della trattazione del punto riguardante la sospensione in autotutela della concessione alla ditta facendo infuriare i cittadini di Pozzallo presenti alla seduta.

La strada perchè questa questione possa essere considerata definitivamente archiviata, pare ancora parecchio lunga e complessa.

 


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria