Cassi furioso: "5 Stelle irresponsabili nell'annuncio falso di clandestini al porto turistico" - Ragusa Oggi

Cassi furioso: “5 Stelle irresponsabili nell’annuncio falso di clandestini al porto turistico”


Condividi su:


Cassi furioso: “5 Stelle irresponsabili nell’annuncio falso di clandestini al porto turistico”
Attualità
23 maggio 2020 20:14

Furioso il sindaco di Ragusa, Peppe Cassì, dopo la doppia nota del Movimento 5 Stelle con cui si annuncia uno sbarco di clandestini al porto turistico e poco dopo si smentisce la notizia. Il tempo di creare panico. Per Cassì agire così solo per scopi politici è da irresponsabili. Ecco il testo del post del sindaco: “Niente sbarco di clandestini a Marina di Ragusa! Qualcuno aveva fiutato una ghiotta occasione per attaccarmi, ma gli è andata male. Nessuna mancanza di comunicazione da parte dell’Amministrazione, dato che non c’era proprio nulla di cui la cittadinanza andava informata.

Ritengo sufficiente rilanciare la secca smentita del porto turistico di Marina di Ragusa alla notizia data irresponsabilmente da un Consigliere comunale, che ha creato grande ed ingiustificato allarme in città, prima della precipitosa retromarcia dello stesso autore. Sarebbe opportuno che chi ricopre un ruolo istituzionale verifichi le notizie prima di fiondarsi sulla stampa con inutili proclami”. 

comunicato Porto Turistico Marina di Ragusa
NESSUNO SBARCO DI CLANDESTINI AL PORTO TURISTICO DI MARINA DI RAGUSA. SI TRATTAVA DI CITTADINI COMUNITARI CHE ADESSO SONO STATI POSTI IN QUARANTENA.

MARINA DI RAGUSA – Nessuno sbarco di clandestini al Porto Turistico di Marina di Ragusa. Sono categoricamente da smentire le notizie diffuse tramite un comunicato stampa.
Ad arrivare al porto turistico è stata un’imbarcazione con bandiera maltese per un scalo tecnico.
Una volta attraccata, un gruppo di cittadini comunitari ha chiesto di poter scendere a terra. La direzione del porto, seguendo le attuali normative, ha immediatamente contattato i Carabinieri e la Capitaneria di Porto che hanno gestito la presenza di queste persone in sinergia con la Sanità Marittima Usma di Siracusa, competente per territorio. Verificate le condizioni di salute, secondo le procedure anticovid, le forze dell’ordine hanno autorizzato lo sbarco e stabilito il trasferimento a Partinico, dove risiede il capofamiglia, per la quarantena.


Condividi su: