ARRESTATI I SEI SCAFISTI ARTEFICI DELLO SBARCO DI DOMENICA


Sono stati arrestati i sei scafisti (un marocchino e gli altri di nazionalità siriana e somala) che presumibilmente sono gli artefici del tragico sbarco di domenica notte a Lampedusa. Il barcone aveva raggiunto le nostre coste con a bordo 25 corpi esanimi. Per poter arrestare i sei responsabili, i magistrati hanno atteso l’autorizzazione a procedere firmata di pugno dal ministro della Giustizia, in quanto parliamo di reati commessi in acque internazionali.

 

Secondo il racconto di diversi migranti, i sei arrestati avrebbero condotto il barcone e alcuni di loro avrebbero picchiato, anche a colpi di bastone in testa, due profughi che avrebbero tentato di risalire dalla stiva, dove era finito l’ossigeno, sul ponte. Secondo la Procura di Agrigento, la lite a bordo del barcone sarebbe scaturita proprio per questa azione dei due immigrati. I sei scafisti, fino ad oggi guardati a vista al Centro d’accoglienza di Lampedusa, sono stati portati via alle 7.30 con l’aliscafo che da Lampedusa raggiungera’ Porto Empedocle. Da qui verranno accompagnati al carcere di Agrigento.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it