ARRESTATI 4 MODICANI


Stamani sono state arrestate quattro persone residenti nella città della contea, dalla Polizia di Modica, dopo l’avvio delle indagini alla fine del 2010. Si tratta di tre uomini: Corrado Giglio, Assenza Lucio e Raffaele Corio, per quest’ultimo è stata disposta la misura cautelare in carcere, mentre per gli altri due più la donna, Giuseppa Bombardamento, sono stati disposti gli arresti domiciliari. Le indagini della Polizia di Modica si erano sviluppate per reprimere il fenomeno dei furti in appartamento e presso alcuni esercizi commerciali con una predilezione per beni in oro ed argento e in qualche caso anche di generi alimentari, detersivi ed altri suppellettili. I quattro malviventi erano soliti colpire nel quartiere di via De Leva, via Modica – Ragusa, C. da Catanzaro Conca D’Oro, C.da Catanzarello. Le indagini avevano permesso di concentrare l’attenzione su due soggetti che si trovavano a bordo di Lancia Y tg. BK 201 CK di colore grigio, notati per il loro transitare con andatura lenta e sospetta. Un residente si era insospettito per la presenza di persone estranea al quartiere ed avevano chiesto informazioni sulla moglie di un signore che aveva una bottega a Modica Bassa ma non conoscevano il cognome. P.M. che ha coordinato l’attività d’indagine, ritenendo fondati gli elementi evidenziati dalle indagini della Polizia, autorizzava la richiesta di localizzazione satellitare sull’autovettura in uso della Bombardamento. Iniziava un vero e proprio monitoraggio dei movimenti dell’auto della donna e del compagno Coria, seguiti per alcune settimane dalla Polizia per le vie di Modica. I due hanno fatto una visita alla gioielliere di Lucio Assenza a Modica ed hanno consegnato un fazzoletto con monili in oro.  Il repentino intervento del personale, grazie al pedinamento, ha consentito di procedere al sequestro degli oggetti in oro e di acquisire nell’immediatezza la confessione del gioielliere Lucio Assenza. Il gioielliere ha ammesso di conoscere la coppia Coria–Bombardamento visto che più volte nel tempo aveva acquistato da loro oggetti per un peso complessivo di 800 grammi, inoltre ha riferito di aver omesso di annotare le relative operazioni sul registro antiriciclaggio. Le indagini dei poliziotti hanno anche accertato il coinvolgimento nelle varie azioni criminose di Corrado Giglio, nonché altro ex convivente della Bombardamento. La Bombardamento e Giglio sono accusati anche di tentato rapina, nel dicembre 2010, ai danni di una pizzeria di Modica. Sempre la donna, assieme a Coria, sono indicati come gli autori di un furto senza effrazione in una macelleria di Pozzallo, nel novembre 2010. Infine, Giglio è accusato anche di un furto ai danni di  un locale sito lungo la strada statale Modica – Ispica, riuscendo a portar via 275 euro dalla cassa.

 

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it