Al via a Comiso i lavori che miglioreranno la viabilità - Ragusa Oggi

Al via a Comiso i lavori che miglioreranno la viabilità


Condividi su:


Al via a Comiso i lavori che miglioreranno la viabilità
Attualità
22 maggio 2019 12:28

Manca poco ormai all’inizio dei lavori che consentiranno una più agevole e sicura viabilità a Comiso. Si aspetta da un giorno all’altro l’autorizzazione all’acquisizione di una parte di demanio ferroviario per la realizzazione della bretella di congiungimento tra il centro urbano, a partire da via Villafranca, e le arterie perimetrali in direzione mare. “ Non basta schioccare le dita per realizzare opere di grossa incisività, soprattutto se vogliamo realizzarle bene, in maniera razionale e duratura”. Dichiarazioni del sindaco Maria Rita Shembari.

“In marzo – spiega il sindaco di Comiso – avevamo già annunciato che avremmo realizzato delle opere rivoluzionarie per la viabilità di Comiso. Era nel nostro programma elettorale al quale, nell’arco di soli 12 mesi, stiamo ottemperando. Stiamo realizzando una bretella di collegamento che parte dalla stazione di Comiso e arriva all’uscita del paese in direzione mare. Con questa bretella si ottengono diversi vantaggi quali, tra i più evidenti, il decongestionamento del centro storico.  E ancora – continua il primo cittadino- stiamo realizzando un parcheggio nell’ex mercato ortofrutticolo di corso Ho Chi Minn, come promesso durante la campagna elettorale, per dare la possibilità a molti cittadini di parcheggiare e raggiungere facilmente tutti gli esercizi commerciali e i locali di ristorazione che insistono in questa arteria. Ma è fuor di dubbio che non basta schioccare le dita perché questo avvenga dall’oggi al domani. Chi oggi punta il dito contro questa amministrazione accusandola di non avere attuato punti programmatici, ieri amministrava. Quindi dovrebbe conoscere bene quali sono i tempi più che altro burocratici per l’ottenimento di autorizzazioni e concessioni varie. Tuttavia – conclude Maria Rita Schembari –  proprio dall’indomani del nostro insediamento, siamo al lavoro per questo e per tanto altro, proprio per non arrivare ad un mese prima delle elezioni, e dare la sensazione di operare a fini propagandistici, realizzando  opere pubbliche che abbisognano di interventi dopo poche settimane”.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria