Al Senato della Repubblica gli studenti della quinta A del Cataudella di Scicli


di Pinella Drago – Istruzione ma anche, e soprattutto, formazione. La dritta del dirigente scolastico Enzo Giannone, il preside che guarda oltre l’orizzonte della normalità per i suoi giovani allievi, trova conferma nella due giorni in cui domani, lunedì 23 e martedì 24 gennaio gli studenti della quinta A del liceo classico dell’Istituto di istruzione superiore “Quintino Cataudella” saranno impegnati a Roma. Sono loro che hanno vinto il concorso “Un giorno in Senato” che porta a Palazzo Madama per due giornate gli studenti delle ultime classi di otto scuole superiori della penisola. In Italia, quindi, solo otto scuole saranno a Roma e fra queste c’è anche una di Scicli. La comitiva è accompagnata dal preside Enzo Giannone e dai docenti Franco Portelli e Giuliana Barone. Due le sessioni per un percorso formativo che li terrà a palazzo Madama due giorni. La prima “Conosciamo il Senato” e la seconda “Discutiamo il disegno di legge”, entrambe permetteranno di conoscere non solo la storia, l’attività legislativa e le funzioni degli organi del Senato ma anche di simulare una seduta parlamentare e di incontrare i senatori ai quali proporranno il disegno di legge da loro assemblato. “Abbiamo creduto nel contenuto del concorso ed abbiamo partecipato – commenta il preside Enzo Giannone – un bel risultato. Ora ci attende la fase diretta, quella in cui gli studenti potranno conoscere il Senato della Repubblica, le sue funzioni e le attività che svolge”. Appendice d’obbligo. Il “Quintino Cataudella”, una città scolastica nella città di Scicli con i suoi circa duemila studenti, riesce con i suoi variegati corsi di studi ad attrarre i giovani anche da fuori Comune e se a questo si aggiunge la possibilità di fare nuove esperienze si raccolgono i frutti di anni di impegno, studio ed esperienza di una direzione scolastica che non ne manca una. Chapeau preside, docenti e studenti!

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it