Vittoria: resistenza, lesioni personali e danneggiamento, arrestate due persone


La polizia di Vittoria ha proceduto all’arresto in flagranza di due soggetti resisi protagonisti, in distinte situazioni, dei reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento delle autovetture di servizio.

Nel primo caso domenica sera una volante del Commissariato di Vittoria, in servizio di controllo del territorio, transitando per una via del centro, nei pressi di un distributore di carburante, notando un’autovettura sospetta parcheggiata nei pressi del predetto distributore con a bordo un soggetto, decideva di procedere al controllo.

All’atto in cui gli Agenti richiedevano i documenti il soggetto, improvvisamente avviava il motore dandosi alla fuga,, evitando di investire un Operatore grazie ai pronti riflessi di quest’ultimo che riusciva a schivare il veicolo. Ne nasceva un inseguimento per le vie cittadine durante il quale il conducente più volte speronava l’auto di servizio della Polizia, al fine di eludere il controllo.

L’inseguimento terminava quando l’auto in fuga andava ad impattare su un muretto arrestando la propria corsa, con il tentativo del conducente di darsi alla fuga dopo essere sceso dal mezzo. Nonostante la resistenza opposta dal soggetto, che colpiva più volte gli Agenti, i poliziotti riuscivano prontamente bloccarlo traendolo in arresto. Dopo le formalità di rito, il soggetto è stato sottoposto agli arresti domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria mentre i due Agenti feriti hanno fatto ricorso alle cure del pronto soccorso riportando lesioni giudicate guaribili in 15 giorni.

Il secondo arresto è stato operato dagli uomini del Commissariato di Vittoria la notte di martedì 18 gennaio nei confronti di un soggetto che all’interno di locale sito in pieno centro cittadino molestava e disturbava il personale. L’uomo, raggiunto subito dall’equipaggio della Volante, alla vista dei poliziotti iniziava ad opporre resistenza con spintoni, calci e pugni all’indirizzo degli Agenti e del mezzo di servizio, che rimaneva danneggiato. I poliziotti riuscivano a contenere il soggetto traendolo in arresto. Uno dei due agenti riportava delle lesioni che venivano curate dai medici del locale pronto soccorso. Dopo le formalità di rito, anche quest’ultimo soggetto è stato collocato agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it