Vittoria, degrado in piazza del Popolo, Sallemi: "Servono interventi urgenti" - Ragusa Oggi

Vittoria, degrado in piazza del Popolo, Sallemi: “Servono interventi urgenti”


Condividi su:


Vittoria, degrado in piazza del Popolo, Sallemi: “Servono interventi urgenti”
Politica
21 settembre 2020 13:56

“Non possiamo stare a guardare dinanzi al degrado in cui è precipitata la nostra piazza del Popolo. Notte e giorno c’è spaccio, gente che beve e lascia e spacca le bottiglie ovunque, gente che bivacca sulle scale del teatro lasciando un immondezzaio, gente che urina. E c’è anche chi dorme e ha fatto delle panchine della piazza una seconda casa”, ha esordito Sallemi.

“Il cuore della città, a due passi dalla sede del Comune, è diventato un dormitorio a cielo aperto. Non è giusto. Né per la dignità di queste persone, che debbono essere aiutate e sostenute, né per la città. Questa non è accoglienza, questo è umiliante per delle persone che vivono una condizione difficile. I residenti hanno segnalato più volte questa situazione ma mai nessuno è intervenuto e questo è inammissibile. Non è questo il biglietto da visita della città di Vittoria”, ha aggiunto.

“Non è giusto che dopo una certa ora si debba avere paura ad attraversare la piazza. Tutto ciò è frutto dell’abbandono totale in cui è precipitata la città negli ultimi due anni dove ognuno è legittimato a fare ciò che vuole, violando qualsiasi regola. Nonostante, proprio nel teatro, sia stato firmato in pompa magna il “Patto per Vittoria Sicura” abbiamo visto soltanto una città sempre più insicura, istituzioni assente e soltanto per qualche giorno la presenza dei militari in alcuni punti della città. Vogliamo un presidio fisso delle forze dell’ordine in piazza del Popolo. Vogliamo più controlli, più telecamere. Ma dobbiamo anche riaprire il prima possibile il teatro, farlo diventare epicentro culturale e sociale e non una grande panchina per chi beve e spaccia. Inoltre dobbiamo valorizzare sotto il profilo turistico e artistico il centro storico”.

“Di certo non si valorizza con chi ha avuto la brillante idea di aprire dei bagni pubblici sul lato di via Garibaldi del teatro. Bagni maltenuti, puzzolenti, squallidi – ha rilanciato il candidato illustrando parte del suo programma amministrativo -. Vogliamo cambiare tutto.

Al posto dei bagni rinnoveremo i locali e lì sorgerà l’ufficio turistico del Comune di Vittoria. Così i turisti che arriveranno in bus potranno parcheggiare proprio di fronte e i visitatori avranno un punto di riferimento nel cuore della città. Poi dobbiamo, come detto, riaprire il teatro, valorizzare il Chiostro delle Grazie e fare tornare la Cultura in città, partendo dalle tante eccellenze artistiche che abbiamo. Ci sono i percorsi sotterranei che attraversano la piazza da tutelare e preservare e dobbiamo anche creare un unico “viaggio” nel cuore della città che arrivi sino alla Basilica di San Giovanni, all’ex Centrale Elettrica sino all’ex carcere, senza dimenticare l’ex chiesa di Sant’Antonio. Devono essere i vittoriesi a riappropriarsi della città, il Comune deve fare la sua parte affinché ciò possa avvenire grazie a una sensazione di sicurezza e a svariate iniziative: vogliamo una città viva e sicura dove ci si senta sicuri e liberi di passeggiare con i propri figli”.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria