VA IN SCENA IL CONSIGLIO D’EGITTO


Continua la stagione Teatro Aperto con l’appuntamento di domenica 20 marzo alle ore 18:00 presso il Teatro Garibaldi di Modica. La Compagnia stabile degli Iblei “Teatro Utopia” con la regia di Giorgio Sparacino, metterà in scena Il Consiglio d’Egitto, tratto dall’omonimo romanzo di Leonardo Sciascia. Lo spettacolo è visto come una metafora del presente, di  quel mondo alterato che è ricco di impostura, ma dove la ragione tenta caparbiamente di difendere la dignità dell’uomo e di dar forza al pensiero. Viene evidenziato, creando “pirandelliano”, come la verità può apparire confusa e la menzogna, al contrario, può assumerne le sembianze. La scena è ambientata a Palermo nell’ultimo scorcio del Settecento.

Sullo sfondo di una società reazionaria l’abate Vella, maltese, sfruttando a proprio vantaggio il naufragio dell’ambasciatore marocchino Abdallah Mohamed ben Olman comincia a tradurre il “Consiglio d’Egitto”, un antico codice arabo che cancella ogni privilegio baronale e restituisce alla Real Maestà di Napoli il pieno potere sull’isola. L’apprensione comincia a serpeggiare fra l’aristocrazia isolana. Cresce la fama del “Grande Vella”. Della sua sorte si interessa persino il Papa. Ma è un bluff: l’abate non conosce l’arabo, il manoscritto che finge di tradurre è una vita del Profeta e il suo è un atto di geniale piaggeria che spera di innescare nell’isola un moto rivoluzionario. Sarà la ragione a difendere la dignità dell’uomo e a dare forza al suo pensiero e a un insopprimibile bisogno di libertà.

Lo spettacolo è adattato liberamente da Mario Di Pasquale e Giorgio Sparacino, è realizzato con il patrocinio della Federazione Italiana Teatro Amatori e del Centro Studi “Feliciano Rossitto” di Ragusa. Le macchine di scena e le attrezzature sono di Bernd Leuchtenberger, le luci e il suono di Davide Criscione; trucco di Antonio Pluchino, i costumi di Natalina Lotta, Catia Mancini e Seraia Megastore.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it