Una targa commemorativa per il "ragusano" fondatore de Il Cairo. E' il cavaliere Jawhar Al Siqilli - Ragusa Oggi

Una targa commemorativa per il “ragusano” fondatore de Il Cairo. E’ il cavaliere Jawhar Al Siqilli


Condividi su:


Una targa commemorativa per il “ragusano” fondatore de Il Cairo. E’ il cavaliere Jawhar Al Siqilli
Attualità
10 luglio 2019 14:10

Si terrà sabato, 13 luglio, alle 11.45, la cerimonia di inaugurazione della targa commemorativa posta sulla facciata di Palazzo Castillett, a Ragusa Ibla, dedicata al condottiero siculo-egiziano Jawhar Al Siqilli, secondo la tradizione nato in territorio ibleo nel 911 d.C. e fondatore della città del Cairo e della moschea di Al-Azhar.

Una delegazione egiziana, composta dall’ambasciatore della repubblica Araba d’Egitto in Italia Hisham Badr, dal Governatore di Alessandria d’Egitto Abdel Aziz Konsowa, dal consigliere diplomatico Ahmed Abdella Abdou, dall’assistente del governatore Asmaa Hassan Mahdy Mohamed Sabrah e dal giornalista Mohamed Hendawy Ahmed Waly, in rappresentanza ufficiale della stampa del Cairo, sarà presente alla cerimonia, accompagnata dal Cav. dott. Eugenio Benedetti Gaglio, presidente della Fondazione S.I.B. (Società Italiana di Beneficienza, che ha realizzato al Cairo l’Ospedale Italiano), dalla dott.ssa Anna Maria Di Giuseppe, vicepresidente di S.I.B. e dal dott. Giuseppe Gennarino, rappresentante della Fondazione a Catania.

La cerimonia, a cui parteciperanno le autorità istituzionali, è il frutto di uno scambio culturale tra due terre accomunate da antiche radici, da una figura storica di grande rilievo che, con le sue imprese, segnò le vicende ed il corso degli eventi nell’area del Mediterraneo.
La delegazione egiziana, prima di recarsi a Ragusa Ibla sarà in visita a Palazzo dell’Aquila, alle ore 11, per incontrare il sindaco Peppe Cassì, i componenti della Giunta municipale e rappresentanti del Consiglio comunale . Gli organi di stampa sono invitati a partecipare alla cerimonia di svelamento della targa commemorativa, che sarà preceduta da un incontro con gli operatori dell’informazione presso una delle sale di Palazzo Castillett.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria