Un pastone di erba secca e monnezza. Si scerbano le erbacce e si trita anche la spazzatura a bordo strada. VIDEO


Che ci siano cumuli di spazzatura a bordo delle nostre strade provinciali ed extra comunali, purtroppo, è un fatto ormai noto. E che si attui la scerbaturtura delle strade extraurbane, è cosa buona giusta. Ma quando si effettuano questi lavori di pulizia, ci chiediamo, è proprio necessario triturare anche la spazzatura? Non sarebbe meglio prima provvedere alla raccolta e poi effettuare l’opera di pulizia?

Perchè il risultato è questo: un pastone di erba secca e monnezza che conferisce alle nostre strade un aspetto ancora più estraniante, se mai fosse possibile.

Non si riesce a risolvere, dunque, il problema della spazzatura gettata lungo le strade extraurbane: opera di incivili, certo, ma sicuramente mancano anche adeguati controlli che possano inibire l’azione di questi personaggi. E d’altra parte, il Libero Consorzio che si occupa della manutenzione delle strade extra urbane, bene fa a effettuare la scerbatura, necessaria e doverosa, ma ci chiediamo se questo lavoro non sia del tutto inutile, dato che viene triturata anche la spazzatura da parte di chi effettua i lavori di pulizia.

Insomma, è tutto un gran pastone. Il problema della manutenzione stradale è paragonabile ad una coperta troppo corta: se ti copre la testa, dall’altro ti lascia scoperti i piedi. I video e le foto che ci sono stati inviati da un nostro lettore, riguardano la Comiso-Pedalino (per quanto riguarda il video) e la Santa Croce-Ragusa (foto). E’ doveroso chiedere più attenzione quando si svolgono lavori di questo tipo e, soprattutto, capire il perchè non si effettua una pulizia preliminare prima di trattare le aree in questione togliendo le erbacce.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it