TUTTO PRONTO PER IL DERBY DI RUGBY - Ragusa Oggi

TUTTO PRONTO PER IL DERBY DI RUGBY


Condividi su:


TUTTO PRONTO PER IL DERBY DI RUGBY
Sport
12 novembre 2011 19:14

Tutto pronto per il derby di rugby che si disputerà domani pomeriggio al campo Petrulli tra il Padua Rugby Ragusa e il Rugby Audax Clan. Si tratta della quinta edizione, la prima dalla fusione tra Clan e Audax, e finora il bilancio dice quattro vittorie per i bianconeri. «Ogni partita fa storia a sé. Io non so se domenica ci sarà la nostra prima vittoria o l’ennesima sconfitta. Da parte nostra stiamo facendo tutto il necessario perché si realizzi la prima ipotesi, anche se, alla fine, sarà il campo a dare il suo verdetto- dice il coach del Padua Gurrieri. Quest’anno vedo una squadra più matura. I ragazzi si stanno approcciando a questa partita con uno spirito nuovo. Se gli anni scorsi abbiamo perso, oltre che per la forza dell’avversario, anche per un approccio mentale sbagliato che ci ha fatto commettere tanti errori in partita, questa volta i ragazzi sentono meno l’incontro e vi si stanno avvicinando con leggerezza, ma con più concentrazione. Penso che sia il giusto approccio per riuscire a vincere». Per quanto riguarda la squadra il tecnico, Peppe Gurrieri schiererà un pacchetto di mischia altrettanto pesante, mentre per quanto riguarda le linee arretrate, giocheranno i soliti panzer biancazzurri.

Questo il XV che, salvo cambiamenti dell’ultima ora, scenderà in campo: 15-Paolo Iacono; 14-Carbonaro, 13-Calamaro, 12-Stefano Iacono, 11-Valenti; 10-Peppe Iacono, 9-Gurrieri; 8-Lo Presti, 7-Antonio Modica, 6-Castiello; 5-Arrabito, 4-Giovanni Tumino; 3-Nicità, 2-Di Mauro, 1-Solarino. In panchina: 16-Leggio, 17-Macauda, 18-Di Martino, 19-Raspaglia, 20-Di Maria, 21-Burgio, 22-Ortolano. Domani fin dalle 10 del mattino, la società iblea installerà un gazebo per la raccolta fondi da destinare alle cure di Maria Caterina, 26 anni, sorella del giocatore del Padua Peppe. Maria Caterina soffre di una rara malattia chiamata MCS, Sindrome Chimica Multipla, che la rende allergica a qualunque sostanza e che per curarsi, visto che in Italia non viene ancora riconosciuta come una malattia invalidante, è costretta a recarsi ogni tre mesi in Inghilterra per sottoporsi a una vaccinazione che le permette di vivere più o meno normalmente. Il costo di ogni dose di vaccino si aggira sui 21.000 euro. 


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria