Si avvicina la giornata mondiale contro la violenza sulle donne. 97 uccise in Italia, 7 in Sicilia


Il 25 novembre ricorre la giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Un tema, purtroppo, assai attuale. E i dati non sono confortanti. Dal 1 gennaio al 22 novembre 2022 in Italia sono 97 le donne vittime di omicidio: la metà, 48, sono state uccise dal loro partner, attuale o ex. Altre 33 donne sono state uccise sempre nel contesto familiare-effettivo, ma non dal partner.

Sono riportati tutti i loro nomi nel report “Il pregiudizio e la violenza contro le donne” elaborato dalla Direzione centrale della polizia criminale del Dipartimento della Pubblica sicurezza.

In Sicilia sono 7 i casi di femminicidio registrati da inizio anno a oggi: Alexandra Ballacchino (40 anni) uccisa dal cognato il 26 gennaio a Licata ; Alessia Tardino (15 anni) uccisa dallo zio il 26 gennaio a Licata, figlia della sopracitata Alexandra; Naima Zahir (45 anni) uccisa dal marito a Lentini il 12 marzo; Brunilda Halla (37 anni) uccisa da un passante che non aveva rapporti con la vittima il 25 maggio a Vittoria; Elena Del Pozzo (5 anni) uccisa dalla madre a Mascalucia il 14 giugno; Catena Debora Pagano (32 anni) uccisa dal marito a Macchia di Giarre il 10 luglio; Valentina Giunta (32 anni) uccisa dal figlio quindicenne a Catania il 25 luglio.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it