SCONTRO A VERTICE PER LA REÙSIA


Sabato la Pallamano Reùsia, con fischio d’inizio alle 17, ritornerà nel capoluogo siciliano per sfidare l’altra squadra della città lo Scinà, la squadra palermitana ha gli stessi punti della squadra allenata da Saro Cappello ben 24. All’andata la squadra iblea conquistò, in casa, alle spese proprio dello Scinà, la prima delle sei vittorie consecutive che ha permesso al sette di Saro Cappello di poter far volare in alto le proprie quotazioni. “Quella partita – ricorda l’allenatore – riuscimmo a vincerla con tre goal di scarto. Fu molto dura ma alla fine dimostrammo tutto il nostro valore. Anche la loro è una squadra formata da giovani che ha già fatto capire di poter recitare un ruolo da protagonista nel corso di questa stagione. Noi, dopo aver ottenuto l’ottava vittoria, cercheremo di incrementare ulteriormente il nostro bottino, nel tentativo di chiudere finalmente, una volta per tutte, il discorso legato alla salvezza”. La Reùsia sabato dovrà rinunciare ai suoi due portieri Davide Schembari e Francesco Parasiliti, indisponibili per vari motivi. Per cui scenderà in campo dal primo minuto, Riccardo Tasca un portiere che non ha bisogno di presentazioni avendo scritto un pezzo della storia della pallamano ragusana. “Per noi sarà una gara speciale. Mai avremmo potuto immaginare – dice Saro Cappello – a questo punto del torneo, di poterci misurare con un altro avversario per la conquista della seconda piazza. E’ chiaro che, siccome l’appetito vien mangiando, faremo del nostro meglio per portare a casa i tre punti in palio. Vogliamo puntare, anche stavolta, in alto. Sarà un bel match tra due squadre che si rispettano e si temono. Vinca il migliore”.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it