Sbagliato aver sciolto per mafia Comune Sommatino, Tar boccia decisione Musumeci - Ragusa Oggi

Sbagliato aver sciolto per mafia Comune Sommatino, Tar boccia decisione Musumeci


Condividi su:


Sbagliato aver sciolto per mafia Comune Sommatino, Tar boccia decisione Musumeci
Politica
3 agosto 2020 13:38
Il Tar Sicilia ha confermato l'illegittimità dello scioglimento del Consiglio comunale di Sommatino (Caltanissetta) disposto dal presidente della Regione, Nello Musumeci, "per la mancata tempestiva approvazione del bilancio stabilmente riequilibrato". La presidenza dovrà anche rimborsare ai consiglieri comunali anche le spese legali. Lo rendono noto gli avvocati Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia, che hanno assistito i consiglieri Angela Emanuela Pia Cocita, Simona Bennici, Salvatore Letizia, Giuseppe Rosario Gaetano Cigna, Daniele Pirrello e Nicola Calogero Scarlata. Con proprio decreto, Musumeci aveva sciolto il Consiglio comunale di Sommatino e nominato Giovanni Cocco quale Commissario straordinario fino alla scadenza naturale dell'organo consiliare (prevista per il 2022). 

Gli avvocati Rubino e Impiduglia hanno "censurato il decreto di scioglimento in quanto adottato (a differenza di quanto avvenuto in casi analoghi e relativi ai Comuni di Aragona e Giarre) senza osservare le modalità, ai sensi dei quali lo scioglimento del Consiglio Comunale – per mancata adozione del bilancio di previsione o di atti equiparabili (quale deve classificarsi 'l'ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato") – à solo eventuale ed e', comunque, preceduto dalla convocazione, da parte di un Commissario all'uopo nominato, di una seduta consiliare e dall'assegnazione di un termine ai consiglieri 'per la necessaria approvazione che deve avvenire entro il termine massimo di 30 giorni dalla convocazione'".


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria