Responsabilità e senso delle istituzioni. Marcello Medica si dimette dalla IV Commissione. - Ragusa Oggi

Responsabilità e senso delle istituzioni. Marcello Medica si dimette dalla IV Commissione.


Condividi su:


Responsabilità e senso delle istituzioni. Marcello Medica si dimette dalla IV Commissione.
Politica
27 aprile 2019 7:49

Nei giorni scorsi il Consigliere Comunale del M5S, Marcello Medica, ha presentato le dimissioni da componente della IV Commissione Consiliare Permanente. Una scelta, già annunciata nei mesi scorsi e volta a dirimere una questione esplosa a inizio consiliatura con la composizione delle cinque Commissioni Consiliari Permanenti e che si protrae, purtroppo, fino ad oggi con notevoli perdite di tempo a ogni seduta consiliare.

Il Consigliere Medica, nella lettera di dimissioni, evidenzia come a distanza di oltre nove mesi e cioè dall’inizio di questa consiliatura, si continua a portare avanti una problematica consistente nelle continue dimissioni di quattro Consiglieri Comunali di minoranza (Ivana Castello, Giovanni Spadaro, Filippo Agosta e Salvatore Poidomani) e nella loro conseguente surroga ad ogni seduta consiliare, con evidenti e inutili perdite di prezioso tempo (circa un’ora alla volta), altrimenti spendibile in modo sicuramente più proficuo dall’intero Consiglio Comunale.

L’oggetto principale del contendere è la composizione della II Commissione dov’è presente soltanto un consigliere delle opposizioni (Tato Cavallino) e ben cinque della maggioranza, con una chiara sproporzione rispetto al principio di proporzionalità, secondo quando prescritto dall’Art. 3 dell’Allegato N. 1 al Regolamento del Consiglio Comunale e che ne vorrebbe due delle opposizioni e quattro della maggioranza. Mentre, l’altra incongruenza contestata dai consiglieri dimissionari del centrosinistra è proprio la poltrona della IV Commissione che sarebbe toccata in più al M5S e non al PD.

Poiché da entrambi le parti in causa coinvolte (maggioranza e i quattro consiglieri di minoranza), però, non c’è, ad oggi, alcuna volontà di trovare un accordo che metta fine a questo inutile e a dir poco ridicolo ‘teatrino’, ecco che il M5S, da sempre restio all’occupazione di poltrone e forza politica di buon senso per il bene dei cittadini, fa un passo avanti rispetto agli altri, mettendo a disposizione una delle due poltrone occupate finora, appunto la IV, per venire incontro a entrambe le parti contendenti e riuscire a trovare finalmente una soluzione a quest’assurda vicenda che si protrae da fin troppo tempo.

Adesso ci si aspetta dall’una e dall’altra parte un po’ di buon senso e una maggiore disponibilità al dialogo per arrivare finalmente ad una soluzione condivisa nell’interesse dei cittadini e della città.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria