Prime faide nel Movimento 5 Stelle, Piero Gurrieri si candida alle Regionali


E’ forse arrivato il momento di fare i conti all’interno del Movimento 5 Stelle. Da qui alle prossime elezioni regionali non mancheranno le sorprese. Una l’annuncia sui social Piero Gurrieri, ex candidato a sindaco di Vittoria. Sarà candidato alle Regionali nella lista dei 5 Stelle, rompendo così le uova nel paniere alla deputata uscente Stefania Campo che naturalmente si ricandida forte anche di vari impegni e risultati ottenuti. Queste le dichiarazioni di Gurrieri mentre nei prossimi giorni dovrebbero essere note altre candidature che faranno discutere, soprattutto su Ragusa.

 “Ci sono momenti, nel corso della vita di un uomo, in cui bisogna fare scelte che rischiano di cambiare per sempre le proprie abitudini. – spiega Gurrieri – Ma ad alcune di queste, non puoi in nessun modo sottrarti. Sei tenuto a gettare il cuore oltre ogni ostacolo, con tutta la passione e il coraggio che hai. Così, ho dato la mia disponibilità a candidarmi alle prossime elezioni regionali della Sicilia.

Per la stima che, dal primo secondo in cui l’ho conosciuto, sento per lui, Giuseppe Conte indomito condottiero. E per aiutare questa meravigliosa Comunità e tanti Amici e Cittadini.

Ringrazio di cuore gli attivisti m5s della mia Città, le due liste che mi sostennero alle Comunali dello scorso ottobre, in cui raggiungemmo un incredibile risultato, secondo in Italia solo a quello di Virginia Raggi a Roma. Tutti loro mi hanno chiesto un impegno che non era nei miei programmi, ma di fronte al bene comune e di tutti, i programmi personali vanno posti in secondo piano.

Mi accosto a questa competizione con profonda umiltà ma anche con ogni forza e determinazione, per dare continuità ad un lavoro di tanti anni, rappresentanza alla mia Città, rimasta per 10 anni inascoltata a Palermo, più solidità al ‘nuovo corso’ di Giuseppe, e per sostenere Barbara Floridia, candidata m5s alle #presidenziali22.

Mi candido, soprattutto, per rappresentare tutti quei Cittadini del territorio ibleo che chiedono una sanità decente e non da quarto mondo, servizi comunali funzionanti, reti di comunicazione all’altezza, politiche inclusive per lo sviluppo e il lavoro. Molti di essi sanno che da Avvocato, da Giornalista e da Cittadino, mi batto da anni – nel mio piccolo e per quello che posso – per una Sicilia migliore. Quella che mi piacerebbe consegnare alle mie figlie, si loro coetanei.

Mi candido non ‘contro’ qualcuno, ma ‘per’ qualcosa, e se eletto sarò al fianco dei Sindaci impegnati in tutti i Comuni, per aiutarli in ogni modo, e non badando ai “confini” di partito. Partendo proprio dalla mia Città, Vittoria, la cui gente chiede che si lavori insieme non per distruggere ma per costruire e rafforzare; per il bene comune e di tutti.

Consegno serenamente questa proposta nelle mani di Giuseppe, di Nuccio Di Paola, di quanti sono ora chiamati a decidere. So una cosa: qualsiasi decisione assumeranno, io e il mio gruppo saremo comunque in campo – in prima fila – per servire il MoVimento e i Cittadini. Perché siamo abituati ad anteporre il “noi” all'”io”. Il senso di appartenenza a una squadra ai progetti personali.

Sono felice di avervi dato questa notizia proprio oggi, nel giorno in cui la mia Città si stringe attorno al suo patrono, San Giovanni Battista. La sua umiltà, la sua coerenza siano bussola di questo mio impegno. Conto sull’affetto, sulla vicinanza, sui consigli, e anche sulle preghiere di Voi tutti.

È l’ora di andare, insieme. #Amunì”

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it