Prevenzione tumore gastrico e al colon: si è aperto il convegno internazionale a Scicli. FOTO e VIDEO


Dieta mediterranea e indagini diagnostiche per prevenire i tumori e le malattie degenerative, la Sicilia si candida come terra della salute e della prevenzione.

La gastroenterologia italiana ed europea è a Scicli per il focus che è iniziato ieri, 29 settembre e durerà fino al primo ottobre. Al convegno partecipano alcuni tra i più importanti gastroenterologi italiani ed europei, per affrontare i temi della prevenzione del tumore gastrico, al colon e pancreatico e delle malattie degenerative.

I lavori del corso sono diretti dal dottor Renato Cannizzaro, luminare di origine sciclitana, Direttore di Gastroenterologia oncologica e sperimentale presso il Cro, il Centro di Riferimento Oncologico di Aviano.

Il congresso ha il patrocinio degli assessorati regionali alla Salute ed all’Agricoltura e Foreste, dei Comuni di Ragusa e Scicli, del Libero Consorzio di Ragusa, dell’Asp di Ragusa e di Aigo, Sied e Sige, le società scientifiche di Gastroenterologia che sono rappresentate dai presidenti nazionali e regionali.

Il primo ottobre alle 10.30 Livia Azzariti, nota giornalista Rai e divulgatrice, presenterà la tavola rotonda su “Alimentazione e Patologie dell’Apparato Digerente”.

Dal 12 maggio scorso la Regione Sicilia si è dotata di un’apposita legge sulla Dieta Mediterranea. Facendo riferimento a questa dieta, e grazie ad indagini diagnostiche sempre più accurate, è possibile prevenire i tumori gastrico, del colon e pancreatico.

Durante i lavori del convegno, che porterà a Scicli medici di fama europea, previste sessioni sull’innovazione tecnologica e terapeutica, sul colon retto, sul pancreas, sulla nutrizione e sulle malattie dell’apparato digerente.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it