Pozzallo: droghe e refurtiva, un tunisino e un libico arrestati dai carabinieri - Ragusa Oggi

Pozzallo: droghe e refurtiva, un tunisino e un libico arrestati dai carabinieri


Condividi su:


Pozzallo: droghe e refurtiva, un tunisino e un libico arrestati dai carabinieri
Cronaca
24 gennaio 2020 9:13

I Carabinieri della Stazione di Pozzallo hanno tratto in arresto in flagranza per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e ricettazione due cittadini di origine nordafricana, da anni residenti sul territorio nazionale ed in possesso di regolare permesso di soggiorno.

Nel corso dei controlli rinforzati volti al contrasto del traffico e spaccio di stupefacenti, i militari dell’Arma avevano notato strani movimenti provenienti dall’abitazione nella città marinara dove alloggiavano i due stranieri. Allo scattare della perquisizione domiciliare, i due uomini sono stati trovati in possesso di oltre 10 dosi di cocaina ed alcune dosi di marijuana, nonché di oltre 500 Euro in contanti, verosimilmente provento dell’attività illecita.

Nel corso dell’operazione sono stati rinvenuti alcuni elettrodomestici di provenienza furtiva, ed anche uno scooter che risultava asportato da Ragusa nel mese di settembre, per il quale il proprietario aveva sporto denuncia in Questura. L’attività dei Carabinieri ha permesso di bloccare l’immissione sul mercato di pericolose dosi di droga che sarebero finite nelle mani di giovanissimi nella città di Pozzallo.

La droga, il denaro e la merce sono state poste sotto sequestro. L’operazione si è conclusa con l’arresto dei due cittadini: Marzouk Salim, tunisino di 30 anni con precedenti e Cahabaane Adem, libico di 27 anni, con precedenti. I due giovani sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Ragusa a disposizione del Pubblico Ministero di turno della locale Procura.

L’Arma dei Carabinieri organizza costantemente servizi volti a prevenire lo spaccio ed il traffico di stupefacenti e le numerose pattuglie impegnate nell’azione incisiva di controllo del territorio conferiscono maggiore sicurezza ai territori e rasserenano la cittadinanza.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria