Peggio del covid c’è solo il rincaro esagerato delle bollette. Sarà un massacro per utenti e imprese


Potremmo definirlo uno “tsunami” peggio del covid. Stiamo parlando dei famigerati rincari di energia elettrica che stanno mettendo a dura prova famiglie e imprese.

Gli aumenti delle tariffe della luce disposti ieri da Arera rappresentano un “massacro” per utenti e imprese e portano nel 2022 ad una stangata da +662 euro a famiglia su base annua. Lo afferma il Codacons, commentando gli aggiornamenti trimestrali delle tariffe.

Alla luce dei nuovi dati, e considerato il numero di utenze domestiche del mercato tutelato, la spesa delle famiglie per l’energia elettrica è salita nel 2022 per complessivi 8,1 miliardi di euro rispetto all’anno precedente.

Nel confronto con il 2020 emerge come in soli due anni la bolletta media della luce sia salita del +144%, passando dai 542 euro a famiglia del 2020 ai 1.322 euro del 2022, con una maggiore spesa pari a + 780 euro e nucleo.

L’impennata delle bollette porterà ad una ulteriore crescita dei prezzi al consumo con le famiglie che, sempre più impoverite, saranno costrette a tagliare i consumi; negozi e imprese.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it