Modica: “Nessuno può ritenersi inutile”, l’evento di beneficenza a S.Giorgio - Ragusa Oggi

Modica: “Nessuno può ritenersi inutile”, l’evento di beneficenza a S.Giorgio


Condividi su:


Modica: “Nessuno può ritenersi inutile”, l’evento di beneficenza a S.Giorgio
Attualità
18 settembre 2019 16:57

Uno dei più grandi eventi di beneficenza mai realizzati a Modica. Sabato sera alle 20 nell’incantevole scenario del duomo di S.Giorgio su iniziativa dell’Ambasciata del Belize presso la Santa Sede e con la collaborazione del Comune di Modica e della Diocesi di Noto avrà luogo l’evento di solidarietà “Nessuno può ritenersi inutile”, il cui titolo riprende le prime parole del discorso pronunciato da Papa Francesco in occasione della giornata mondiale della povertà. Personalità politiche, religiose e militari serviranno ai tavoli la splendida cena preparata dagli allievi del Principi Grimaldi di Modica ai circa 300 invitati facenti parte delle associazioni benefiche del territorio. E’ abitudine che ogni 21 settembre, per festeggiare l’indipendenza del Belize, splendida perla dei Caraibi, i propri cittadini facciano del bene agli altri in qualsiasi parte del Mondo essi si trovino.

Un’usanza cui non si sottrae naturalmente l’Ambasciatore del Belize presso la Santa Sede, S.E. Stefan John Charles D’Angeri che dopo l’esperienza dello scorso a S.Pietro in Vaticano quest’anno ha fortemente voluto replicare a Modica. Nelle scorse settimane l’Ambasciatore accompagnato dall’Ambasciatore del Belize presso gli Stati dell’Unione Europea, S.E. Nunzio Alfredo D’Angeri, in assoluto incognito hanno fatto visita a Modica per vedere e toccare con mano quanto gli era stato riferito circa la bellezza della Capitale della Contea. I due diplomatici sono rimasti colpiti dalla Città e dai modicani stessi e non hanno esitato un secondo a scegliere S.Giorgio come sede dell’evento benefico più importante dell’anno.

“Abbiamo pensato di uscire da Roma – dichiara S.E. D’Angieri – e di andare nella periferia, come ci insegna il Papa e ci è sembrato che il territorio migliore fosse la Sicilia. Abbiamo condiviso questo pensiero con il Sindaco di Modica e il Vescovo di Noto e le associazioni benefiche del luogo. Da qui è nata l’idea.

Nella magnifica città barocca di Modica c’è la tradizione di festeggiare “i primi della terra”, cioè tutte le bellezze di cui il vostro territorio è dotato. Abbiamo allora pensato: perché non festeggiare a Modica quelli che il mondo considera “gli ultimi della terra”? Saranno presenti rappresentanti di diverse Religioni del mondo, Diplomatici e Autorità Governative, che durante la cena si metteranno al servizio dei bisognosi, per regalare a loro, una giornata di gioia e amore, ma soprattutto per continuare a seguire le parole di sua Santità“Nessuno può ritenersi inutile.”

“Abbiamo avuto modo di conoscere le due importanti personalità diplomatiche durante il loro soggiorno a Modica – commenta il Sindaco – nel quale ci hanno espresso il loro gradimento per la nostra Città. Credo che ospitare un evento così importante (basti pensare che lo scorso anno si tenne sotto il colonnato di S.Pietro) sia uno straordinario onore per tutti noi oltre che una magnifica occasione di regalare una serata indimenticabile a tantissime persone. Mi auguro che tale esempio possa essere contagioso e che sempre più spesso si possano organizzare serate simili”.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria