La Virtus Ragusa vola alle semifinali play-off dopo aver battuto Minibasket Milazzo


La Virtus Ragusa conquista gara 3 dei quarti di finale play-off chiudendo così i conti con il Minibasket Milazzo e accedendo alle semifinali. Sulle 5 partite giocate contro la compagine mamertina in questa stagione i ragusani ne hanno vinte 4. Anche quest’ultima partita è stata condotta stabilmente dagli uomini di coach Trovato che si sono ritagliati un ampio break e lo hanno blindato fino alla fine. 


I primi punti dicono Milazzo per mano di Di Dio a cui risponde prontamente Incremona con una tripla dall’angolo. I mamertini partono subito velocissimi con l’intenzione di trovare una via di fuga agevole. Ma Ragusa è sempre sul pezzo e non molla per un attimo gli ospiti. Dopo un periodo d’inerzia sarà Incremona a smuovere le acque con un’altra tripla ben assestata seguito a ruota prima da Iurato dal pitturato e subito dopo da Festinese che firma il +10 già al 6’. Coach Sigillo chiama subito time-out per dare una scossa ai suoi uomini. Di Dio prova a dare una svegliata ai suoi dopo ottime intuizioni dal pitturato ma i ragusani non abbassano la guardia e riescono a stare sempre avanti.


Il secondo periodo di gioco si apre con un tiro piazzato dall’area di Festinese seguito dalla tripla di Comitini. Il nervosismo sale in campo e prima a Di Dio e poi alla panchina peloritana viene fischiato un fallo tecnico. Ragusa rimane lucida e prosegue spedita la sua corsa allargando il solco creato tra loro e gli ospiti. Milazzo non riesce più a vedere il ferro per un lungo periodo fino a quando Varotta dalla media riesce a metterla dentro.


I ragusani riescono a tenere a bada i mamertini a tutto campo. Solo sul finale di quarto si assiste ad una timida reazione degli ospiti che trovano soluzioni interessanti e che portano punti nel proprio paniere. Ma saranno sempre i padroni di casa a spegnere ogni entusiasmo avversario e a rispedire al mittente ogni tentativo offensivo.

Al ritorno dal riposo lungo il Milazzo prova ad accelerare il passo per recuperare sul tabellone. Ragusa però rimane sempre concentrata e continua colpo su colpo la sua scalata. Incremona da fuori area realizza senza remore mentre Carnazza in area è incontenibile. Anche Iurato trova soluzioni ben congeniate sotto le plance. Gli ospiti, costantemente a inseguire, diventano più nervosi e fallosi. A De Paoli dopo un’azione al limite dell’area verrà fischiato un fallo antisportivo. Sarà Sorrentino con una tripla dall’angolo a chiudere la frazione di gioco con Ragusa a +20 sul tabellone. 


Negli ultimi dieci minuti Milazzo prova a ricucire l’enorme strappo sui locali. Mobilia, Cordaro, Varotta e Di Dio provano in tutti i modi a risollevare le sorti della propria compagine di gioco. Ma Ragusa non arretra di un passo. Iurato vìola più volte l’ormai flebile difesa mamertina. Cataldi si rende protagonista di azioni ben strutturate che portano punti a referto. Coach Sigillo chiama nuovamente time-out per spezzare il ritmo e per caricare i suoi ma questo non porterà i frutti sperati. Gli uomini di coach Trovato dilagano sul tabellone amministrando con lucidità il finale e chiudendo il match con il risultato di 83 a 59. 

La Virtus Ragusa accede così alle semifinali play-off e domenica prossima incontrerà l’Alfa Catania a domicilio.


«Sono molto contento – commenta a caldo coach Trovato – della prestazione dei mei ragazzi. Hanno saputo gestire tutto il match con lucidità e determinazione non abbassando mai la guardia e gestendo il vantaggio acquisito nei migliori dei modi. Avevo chiesto questo in allenamento e abbiamo lavorato per evitare gli errori compiuti in gara 2. I risultati visti in campo ci hanno dato ragione e buttano le basi per lavorare ancora di più e ancora meglio per preparare il prossimo step».

VIRTUS RAGUSA – IL MINIBASKET MILAZZO: 83 – 59

Parziali: 20-12; 48-33; 68-48

VIRTUS RAGUSA

Marletta 6, Iurato 16, Carnazza 4, Cannizzaro 4, Comitini 11, Incremona 10, Mirabella, Sorrentino 11, Barnaba, Ferlito ne, Festinese 12, Cataldi 9

Coach Trovato

IL MINIBASKET MILAZZO

Spanò 2, Cuccuru, De Gaetano, Bonanno, Cordaro 10, Di Dio 10, Calivà 3, Varotta 19, Mobilia 15, La Spada, Cianciafara, De Paoli.

Coach Sigillo

Arbitri: Barbagallo – Puglisi


Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it