La guardia di finanza di Ragusa celebra il 245° anniversario della sua fondazione - Ragusa Oggi

La guardia di finanza di Ragusa celebra il 245° anniversario della sua fondazione


Condividi su:


La guardia di finanza di Ragusa celebra il 245° anniversario della sua fondazione
Attualità
25 giugno 2019 14:45

La Guardia di Finanza di Ragusa celebra alle 19.00 oggi il 245° anniversario della sua fondazione (21 giugno 1774).

Una semplice e sobria cerimonia militare  in Piazza Libertà, sede del Comando Provinciale, alla presenza delle Autorità civili e militari della Provincia, tra la gente a sottolineare la vocazione sociale del Corpo

 

Nel corso della cerimonia, dopo la lettura del messaggio del Capo dello Stato e dell’Ordine del Giorno Speciale del Comandante Generale, il Comandante Provinciale Colonnello Giorgio Salerno procederà  alla consegna di alcune ricompense di ordine morale attribuite ai finanzieri che si sono distinti in meritevoli attività di servizio.

 

Sia nel 2018 che nel 2019, le attività operative sono state indirizzate verso i 3 obiettivi strategici affidati al Corpo: lotta all’evasione, all’elusione e alle frodi fiscali; contrasto agli illeciti in materia di spesa pubblica e all’illegalità nella Pubblica Amministrazione; contrasto alla criminalità economico-finanziaria, cui si aggiunge l’obiettivo strutturale del “concorso alla sicurezza interna ed esterna del Paese”.

Uno sforzo, quello profuso dalle Fiamme Gialle iblee che operano quotidianamente mettendo a frutto le funzioni di polizia giudiziaria, il know how nonché le funzioni tipiche di polizia finanziaria, tributaria ed economica, che ha consentito di raggiungere significativi risultati operativi, di seguito sintetizzati nei vari settori d’interesse istituzionale.

 

In sintesi, ecco il bilancio dei risultati conseguiti dalla Guardia di Finanza iblea nel 2018 e nei primi 5 mesi del 2019.

 

Lotta all’evasione, all’elusione e alle frodi fiscali

 

Nel periodo in esame sono stati scoperti 37 soggetti completamente sconosciuti al Fisco, che hanno evaso IVA per oltre 14,7 milioni di euro; denunciati 98 soggetti per reati fiscali; sequestrate disponibilità finanziarie e patrimoniali per oltre 4,3 milioni di euro.

Contrasto agli illeciti in materia di spesa pubblica e all’illegalità nella Pubblica Amministrazione

In questo contesto, nella Provincia iblea sono stati individuati finanziamenti europei e nazionali indebitamente percepiti per un valore complessivo di oltre 2,8 milioni di euro, per i quali sono state effettuate proposte di sequestro “per equivalente” per circa 1,4 milioni di euro.

42 sono i responsabili di reati contro la Pubblica Amministrazione, di cui 30 pubblici ufficiali denunciati.

Al tempo stesso sono stati segnalati danni erariali dovuti a sprechi e malagestione di risorse pubbliche per oltre 20,5 milioni di euro.

Contrasto alla criminalità economico-finanziaria

In questo ambito 14 sono stati i soggetti denunciati per bancarotta fraudolenta nei cui confronti sono stati sequestrati beni distratti dalle procedure fallimentari per oltre 4 milioni di euro.

5 sono stati i soggetti denunciati per reati bancari e finanziari, di cui 2 tratti in arresto.

18 invece sono stati i denunciati per altri reati, tra cui usura, riciclaggio, reati societari e violazioni della legge antiriciclaggio.

451.700 i prodotti con marchi contraffatti o non sicuri sequestrati.

Controllo del territorio e contrasto ai traffici illeciti via mare

 

Sono state sequestrate, anche in collaborazione con altri Reparti del Corpo della Sicilia, 17,7 tonnellate di sostanze stupefacenti, con 19 narcotrafficanti tratti in arresto.

40 sono gli scafisti arrestati dalla task force interforze nel corso dell’attività di controllo dell’immigrazione in mare.

 

 


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria