LA DOLCE CONTEA: UN VIAGGIO TRA STORIA E SAPORI


 

Un viaggio alla scoperta della dolcezza, apprezzando tutti i benefici che ne derivano, compreso quelli salutistici. La città di Modica diventa protagonista di un percorso culturale e culinario tra tradizioni di ieri e di oggi, con il primo convegno nazionale “La Dolce Contea – pasticceria e cioccolato di Modica, dai Grimaldi ad oggi” in programma il 2 aprile prossimo. Si stanno ormai ultimando le ultime fasi organizzative dell’importante assise, mentre sono in tanti gli appassionati e i curiosi che da tutta Italia continuano a contattare l’organizzazione per chiedere informazioni e notizie. Amanti del gusto e delle bellezze del barocco si uniranno dalla prossima settimana a Modica per prendere parte all’importante evento proposto dalla delegazione locale dell’Accademia Italiana della Cucina, guidata in città dall’avv. Carlo Ottaviano. Lo speciale organismo ha provveduto a creare, dall’1 al 5 aprile prossimi, un fitto ed interessante programma che darà modo ai partecipanti di approfondire la conoscenza dell’ormai noto cioccolato modicano realizzato secondo l’antica ricetta azteca

. Ma sarà anche l’occasione per scoprire altre prelibatezze che fanno parte della tradizione culinaria della città della contea. Dalla dolcezza al benessere che ne deriva, analizzando gli effetti benefici che i dolci hanno sull’uomo. Si parlerà anche di questo nel convegno in programma sabato 2 aprile, a partire dalle ore 9, presso la Fondazione Grimaldi in corso Umberto I, 106 a Modica. Con importanti relatori, si affronteranno i variegati aspetti che caratterizzano le prelibatezze proposte dalla cucina locale, spaziando dall’aspetto storico e culturale a quello più prettamente enogastronomico, con riferimento ai riconoscimenti di eccellenza e al connubio tra alimentazione e salute, prendendo in esame, in particolar modo, il rapporto tra dolci e medicina. Interverranno, nel corso della mattinata, Giovanni Ballarini, presidente nazionale dell’Accademia Italiana della Cucina, Natale Barbera, docente di Medicina Interna dell’Università di Messina, ed ancora l’accademica e docente di enogastronomia Elena La Delfa dell’Associazione Italiana Sommelier, la scrittrice Grazia Dormiente ed il direttore del Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica, Nino Scivoletto.

I delegati che arriveranno da tutta Italia avranno anche la possibilità di conoscere meglio il territorio. Per loro sono stati infatti organizzati dei laboratori con i maestri pasticceri, dove sarà possibile scoprire i segreti per realizzare il prelibato cioccolato modicano, fino all’incontro con la moda nell’atelier della stilista Ottavia Failla. Ed ancora prelibate degustazioni alla scoperta della cucina tipica tradizionale. Non mancheranno le visite guidate presso importanti realtà locali, come l’azienda agricola di Rosario Floridia, che si è aggiudicata il “Best in SIcily 2011” quale miglior produttore caseario della Sicilia. Poi tour per la città di Modica, alla scoperta del barocco, ma anche visita nelle vicine Scicli e Ispica. E ancora, col cioccolato, un incontro col benessere e la cura della persona, scoprendo trattamenti e massaggi a base del goloso dolciume.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it