Istituto Pappalardo a Vittoria, per Reset e Sorgi c'è degrado - Ragusa Oggi

Istituto Pappalardo a Vittoria, per Reset e Sorgi c’è degrado


Condividi su:


Istituto Pappalardo a Vittoria, per Reset e Sorgi c’è degrado
Attualità
2 ottobre 2018 9:59

Ieri mattina le Associazioni *Reset e Sorgi Vittoria* hanno *effettuato* un sopralluogo *dietro segnalazione* di alcuni genitori, presso l’Istituto Comprensivo Francesco Pappalardo accertando e constatando le pessime condizioni e funzionalità dei servizi igienici e lo stato di degrado delle porte. Alcune di esse sono risultate evidentemente danneggiate da atti di vandalismo interno, sia nell’ala della scuola elementare sia in quella media inferiore.
Alessandro Mugnas dell’Associazione Politica Reset e Cesare Campailla hanno dichiarato:
“E’ inammissibile tenere gli alunni in queste condizioni. I servizi vanno urgentemente sistemati e modificati nel loro funzionamento. Il Comune di Vittoria ha l’obbligo di provvedere nell’immediato attraverso un intervento! Bisogna anche dire che alcuni danni recati alla struttura vengono perpetrati – *continuano *- proprio da chi la vive, ma ciò non giustifica l’inadempienza. Se qualche alunno dovrà essere punito… pazienza! Non si possono subire conseguenze, (a scuola come nel resto della città) per colpa di qualche mela marcia. Pertanto si punisca ed allo stesso tempo si educhi, a partire dalla famiglia in primis, inducendo al rispetto di tutto quello che ci circonda, perché anche se una struttura non è di nostra proprietà appartiene alla collettività, quindi è parte di ognuno di noi!! Oggi è stato l’esempio lampante di come il menefreghismo reciproco – *ribadiscono *- sta portando una città alla distruzione. Ovviamente i ragazzini non possiedono ‘ancora’ la consapevolezza di comprendere questo meccanismo, ma che un’istituzione non vigili sull’igiene ed il funzionamento di cose basilari, ma importanti, come queste, è veramente disdicevole. Ci siao trovati davanti a toilette impraticabili: se tiri lo sciacquone esce tutto dal sotto water. In questo modo si rischia di ledere la salute pubblica di chi frequenta quei luoghi e nessuno si è ancora adoperato per vedere se è problema di scarichi otturati o altro”.
“Ci auguriamo che questo nostro appello giunga a chi di dovere: Dirigente, Commissione Prefettizia e chiunque possa adempiere in merito- scrivono-, perché così non si può continuare. Ovviamente, in vista delle prossime visite, (rastrelleremo istituto per istituto) – annunciano – segnaleremo il tutto protocollando le richieste di sollecito di una manutenzione ‘ordinaria’. Lo abbiaom già fatto oggi, con questa segnalazione. Gli alunni di oggi sono il nostro futuro di domani e devono crescere in ambienti puliti e con il rispetto dei beni comuni. Attendiamo intanto con estrema ansia l’intervento di ripristino dei servizi al ‘Pappalardo’. In questo caso inizia ad essere un tantino eccessivo vedere i servizi che fanno acqua da tutte le parti, nel vero senso della parola”.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria