Io l’ho (s)vista così! Una piovosa partita. A cura di Gianni Lambruschi


Piove sul bagnato; giornata scivolosa al Palazama, umida e sdrucciolevole come la pioggia che scende fuori e che fa cadere la Virtus. Manca Mimo-Chessari per infortunio e G7B inizia ordinato trasferendo il piano partita dello staff sul campo, il risultato ne è la conseguenza, la virtus “vola via”.

Due volte la mette da tre con scelte oculate. Inizio secondo quarto G7B si trasforma i 7 bruttezze commettendone due orribili, però Ragusa gioca nell’area e il punteggio la gratifica, G7B ordinato fa tutta la differenza di questo mondo, poi come dice Vasco Rossi ” ci vuole equilibrio sopra la follia” e meno dediche dopo i canestri e più difesa (ndr).
Nei minuti finali si trasforma in Penelope, fa e disfa tenendo vivo il risultato con grandi giocate …ma anche no.Voto condotta dal 5 al 9

Protagonista di giornata con grande energia, è Simon Mezza-Parola, inizia innescando il Palazama con una affolata a due mani volante da brividi, per due volte si traveste da mago-cancellatore e fa sparire due canestri di Desio già fatti, la sua energia tiene vivo il tifo, di nuovo il palazzetto si accende e partecipa. Difesa, rimbalzi, energia, ginocchia per terra per recuperare la palla, quello che piace ai tifosi. In attacco tira più per assaggiare che giornata sarà al tiro, questo nel piano tattico esce dal programma, in questo modo prende tiri che non sono suoi. M.P. cresce di partita in partita; aspettiamo la prossima. Voto condotta sufficiente.


Sorren Tiro si, Sorren Tiro no, questo è il succo della partita del capitano. Sorren Tiro SI e ci porta sul 41 a 26 più quindici per Ragusa, ancora Sorren Tiro SI per il 56 a 37 più diciannove (19), ma subito dopo Sorren Tiro NO e punteggio fermo (56/37). Poi ha un periodo, diciamo politico, nel frattempo lo score improvvisamente si restringe (58/51), totale 2-14 per Desio. Il capitano sorvegliato speciale, cioè marcato a uomo stretto, mentre tutti gli altri sono difesi a zona, così ci scappa un Sorren Tiro NO per un 70 a 69. Finale con miracoli alternati a peccati mortali da parte di G7B. A dieci secondi dalla fine M.P. cancella ancora un canestro fatto di Desio, poi mentre Sorren Tiro cerca di eludere, inutilmente la difesa avversaria, pasticcio finale e tutti a casa. Voto condotta sei abbondante.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it