In Sicilia imprese edili cresciute del 4% dalla fine del 2020. Ragusa fra le città più virtuose


Dalla fine del 2020 al primo trimestre di quest’anno, le imprese di costruzioni sono cresciute più che altrove in Trentino-Alto Adige (+5,6%) e Campania (+4,9%), mentre in Sicilia si è registrato il maggior incremento (+26,6%) del numero di addetti. È quanto rileva un’analisi condotta da DAS, compagnia di Generali Italia specializzata nella tutela legale, in occasione del lancio di ‘DAS Impresa Edile’, soluzione di tutela legale per imprese edili e società immobiliari.

A livello nazionale le imprese di costruzione sono aumentate del 2% a quota 234.278, e del 15,1% il numero degli addetti nei cantieri. Scendendo al dettaglio provinciale Bolzano (+8,6%) fa registrare la crescita più elevata del numero di imprese edili, seguita nell’ordine da Caserta (+6,7%), Palermo (+6,5%) e Vibo Valentia (+6,2%). È stato, invece, al Sud il picco di nuovi addetti con in testa Palermo (41,7%) davanti a Caltanissetta (33,1%) e Caserta (31,8%). A livello provinciale la crescita maggiore si registra a Palermo (6,46%), Siracusa (5,54%) e Caltanissetta (5,23%).

In coda Enna con una crescita minima (0,15%). Anche il numero degli addetti segna una crescita (+ 26,6%): maggior incremento a livello nazionale. A livello provinciale, la punta massima si registra a Palermo (41,68%) seguita da Caltanissetta (33,15%) e Agrigento (30%). Anche in questo caso, Enna registra il dato più contenuto (18, 35%). Rispetto alle nuove società di solo sviluppo immobiliare sono diminuite in Sicilia da fine 2020 al primo trimestre 2022: – 1,78 %. Ragusa è la provincia più virtuosa (6,25%) seguita da Agrigento (3,03%) e Palermo (1,77%). In fondo alla classifica, Caltanisetta con un – 8,33% preceduta da Messina (- 6,78%) e Siracusa (- 5,63%).

“Nell’attuale contesto – commenta Roberto Grasso director & general manager di DAS – in cui anche il settore edile sta vivendo un momento di continua evoluzione e cambiamento, abbiamo deciso di arricchire la nostra offerta rivolta alle numerose realtà imprenditoriali di un comparto che, negli ultimi due anni, ha contribuito a dare un forte impulso al mercato del lavoro”.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it