Il progetto TPCbIAs al suo secondo anno di attività


Lo scorso 5 Dicembre 2022, si è svolto un seminario per la divulgazione dei risultati del progetto TPCbIAS di cui è coordinatore il CSEI di Catania coadiuvato dal CoRFiLaC per gli aspetti scientifici. Gli addetti ai lavori hanno potuto visitare l’impianto di fitodepurazione messo a punto grazie al progetto presso l’Azienda Gulino Angelo, in c.da Cipponara anche questo partner del progetto. Una esperienza dal vivo molto interessante per la gestione dei reflui per tutti i partecipanti. Tra questi numerosi gli addetti ai lavori dell’Ordine degli Agronomi di Ragusa, che ha patrocinato l’incontro.

A seguire i partecipanti al seminario hanno continuato la giornata presso il CoRFiLaC di Ragusa, dove il prof. Salvatore Barbagallo, responsabile scientifico, e il prof. Giuseppe Licitra Presidente del CoRFiLaC hanno aperto la giornata divulgativa puntando l’attenzione sull’importanza dell’utilizzo delle acque reflue in ambito caseario, e allo stesso tempo sull’utilizzo diversificato dello scarto caseario per le aziende del settore, in termini di ottimizzazione dei sistemi e dei costi.

A seguire le presentazioni del prof. Mirco Milani del Di3A di Catania, che ha presentato in modo più dettagliato l’importanza dei processi nei sistemi di fitodepurazione delle tecniche degli impianti realizzati e i risultati ad un anno dalla realizzazione. Successivamente la dott.ssa Catia Pasta del CoRFiLaC ha presentato i risultati del lavoro svolto da un punto di vista tecnico sui profili sensoriali generati per due birre tipo Gose e tipo Scout, e sui formaggi ottenuti attraverso i processi di affinamento con la birra, quindi della messa a punto di due prodotti birra e formaggi, insieme a dei risultati preliminari sulla risposta dei consumatori anche avvalendosi delle nuove tecniche di neuromarketing che sembrano soddisfare i risultati attesi.

Un incontro stimolante che ha permesso di mettere la platea presente a conoscenza dello sviluppo di queste nuove tecniche di definizione di prodotti e di sistemi che consentono di riutilizzare lo scarto proveniente dal sistema caseario. Il prof. Barbagallo insieme ai collaboratori del progetto si ritengono soddisfatti  dei risultati ottenuti all’interno di TPCbIAs, dove il trasferimento dell’innovazione diventa un opportunità reale per le aziende del comparto.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it