Il prof. Guido Franzò candidato a sindaco di Ispica per il Movimento 5 Stelle e per Valìa - Voglia di Ispica - Ragusa Oggi

Il prof. Guido Franzò candidato a sindaco di Ispica per il Movimento 5 Stelle e per Valìa – Voglia di Ispica


Condividi su:


Il prof. Guido Franzò candidato a sindaco di Ispica per il Movimento 5 Stelle e per Valìa – Voglia di Ispica
Politica
17 febbraio 2020 18:55

È il prof. Guido Franzò il nome scelto dal *Movimento 5 stelle* e da *Valìa – Voglia di Ispica*, come candidato sindaco della coalizione che parteciperà alle elezioni amministrative del 24 maggio prossimo. È stata un’assemblea intensa e molto partecipata, svolta in un clima sereno e propositivo, quella che ha concesso al professore ispicese l’onere e l’onore di rappresentare le due forze politiche, da tempo impegnate nella stesura del programma da presentare alla città. Il candidato sarà presentato ufficialmente il 29 Febbraio, nella sede del comitato della coalizione, in via Duca d’Aosta a Ispica. Guido Franzò, classe 1962, laureato in scienze motorie, insegna dal 1991. Sposato, due figli, è da sempre impegnato in prima linea nello sport e nel volontariato.

“Ringrazio fin da subito tutti gli iscritti del Movimento 5 Stelle e di Valìa per la fiducia espressa. Sarà mia priorità coinvolgere le associazioni, i cittadini e i professionisti, serve l’aiuto delle forze migliori e libere della città. Siamo di fronte ad un appuntamento elettorale decisivo per Ispica e la sua comunità, accetto questo incarico con entusiasmo e grande responsabilità, è giunto il tempo di anteporre il bene della città ai personalismi di candidati dalle ricette vecchie, circondati dai gruppi di potere che hanno svilito il buon nome di Ispica negli ultimi decenni”. Troppo spesso, negli ultimi anni, la classe politica è stata lontana dalle esigenze e necessità del tessuto sociale e produttivo della città; l’immobilismo e l’inerzia delle ultime amministrazioni non hanno più ragione di esistere. Il dissesto economico e quello idrogeologico sono il risultato di scelte miopi legate solo alla ricerca del consenso nel breve periodo. È ora di riscoprirci comunità, di iniziare a progettare la città che vogliamo nei prossimi 20 anni, di riuscire finalmente a sfruttare i fondi europei e le competenze dei nostri giovani, di aprirci alle associazioni e coinvolgere tutti i cittadini stanchi e desiderosi di voltare definitivamente pagina.
[image: image.png]


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria