Forza Italia: "Quasi 1300 migranti sbarcati in queste ore in Italia. Fra loro ci sono casi di Covid" - Ragusa Oggi

Forza Italia: “Quasi 1300 migranti sbarcati in queste ore in Italia. Fra loro ci sono casi di Covid”


Condividi su:


Forza Italia: “Quasi 1300 migranti sbarcati in queste ore in Italia. Fra loro ci sono casi di Covid”
Politica
13 luglio 2020 17:30

I parlamentari di Forza Italia fanno quadrato contro gli ultimi sbarchi di migranti avvenuti in queste ore in Sicilia. In particolare, parole dure arrivano dal capogruppo alla Camera, Mariastella Gelmini, e da Stefania Prestigiacomo, parlamentare.

“Quasi 1.300 migranti sono sbarcati illegalmente in Italia negli ultimi tre giorni, e tra loro ci sono numerosi casi accertati di Covid. Questa emergenza non puo’ in alcun modo essere sottovalutata”, spiega Gelmini, e aggiuge: “Nelle prossime ore il gruppo Forza Italia Camera interpellera’ il ministro Lamorgese. Serve una parola forte e di chiarezza da parte del governo. Il messaggio da dare? In Italia non entrano clandestini e, anche in considerazione dell’emergenza sanitaria, i porti saranno off-limits per i barconi”. Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

“La richiesta di stato di calamita’ avanzata dal governo regionale siciliano in relazione al flusso di migranti in arrivo va accolta”. Lo afferma Stefania Prestigiacomo, parlamentare di Forza Italia. “L’inerzia del governo – spiega – rischia di far precipitare la Sicilia nel caos, esponendola ancora di piu’ ai pericoli del Covid-19. In questi mesi l’Isola, anche grazie alle misure messe in campo del governo siciliano, ha dimostrato maturita’ e senso di responsabilita’ nella gestione della pandemia, non vorremmo che gli sforzi dei siciliani siano vanificati dall’inconcludenza di un esecutivo nazionale che non sta affrontando con la dovuta risolutezza la nuova ondata di sbarchi.

E’ sotto gli occhi di tutti che il virus viaggia sui barconi, cosi’ come dovrebbe essere altrettanto lampante che di fronte a questo dramma Palazzo Chigi ha l’obbligo della chiarezza, della prontezza e dell’attuazione di piani ben definiti. Invece, tutto e’ lasciato al caso, come se quanto sta accadendo in questi giorni non fosse ampiamente prevedibile. E’ anche questo il prezzo che l’Italia e’ costretta a pagare al populismo e al buonismo al governo. Tuttavia, nell’incertezza generale sarebbe indispensabile che quantomeno fosse accolta la richiesta dello stato di calamita’ avanzata dal presidente Musumeci. Un primo vero segnale di attenzione nei confronti dei siciliani”


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria