';

Il food Made in Italy è la risorsa su cui puntare in futuro. Parola di Oscar Farinetti


Quando raddoppieremo la popolazione mondiale ci sarà più umanità. La pensa così Oscar Farinetti nel pomeriggio a Ragusa Ibla per la presentazione del suo libro “Ricordiamoci il futuro”, la sua settimana fatica letteraria. Ha parlato al Teatro Donnafugata dinnanzi ad una folta platea intervenuta per assistere alla sua dissertazione sollecitato dal ristoratore Pinuccio La Rosa, della Locanda Don Serafino, e da Fabrizio Carrera, giornalista e direttore di Cronachedigusto.it.

Il patron di Eataly parla a cuore aperto e a tutto campo raccontando le eccellenze enogastronomiche dei vari territori italiani, quel Made in Italy di cui andare orgogliosi e da valorizzare e che ha già permesso al Belpaese di essere un punto di riferimento nel settore food in tutto il mondo.

Una biodiversità di prodotti e produzioni italiani che però spesso non sappiamo raccontare al mondo stesso e, paradossalmente, lo sanno fare meglio di noi i nostri “cugini” francesi che colpiscono con più efficacia il target di pubblico da catturare.

Insomma il segreto per il futuro? Puntare sulla qualità dei prodotti e delle materie prima ma saper raccontare anche questa qualità perché altrimenti non si sapranno coinvolgere adeguatamente i consumatori rispetto ad una scelta consapevole.

 

In serata la cena speciale da Don Serafino a Ragusa Ibla con buonissime pietanze e i grandi Baroli della cantina Borgogno.