';

ENZO TAVERNITI: A SETTEMBRE PIENA OPERATIVITA’ DELL’AEROPORTO DI COMISO


E’ stato molto chiaro il presidente della sac ing. Enzo Taverniti sull’aeroporto di Comiso. Ha fatto discorsi chiari, senza illusioni, senza infingimenti e soprattutto con la calma degli uomini forti: non si è nemmemo scomposto quando sottoposto a ripetuti attacchi (per lui e per i verttici della Sac) da parte dei giornalisti ha chiesto che per ogni “insinuazione” (specie se per fatti pregressi alla sua gestione), bisognava dargli la possibilità di documentarsi e quindi ha preteso domande scritte per dare risposte scritte al fine di evitare equivoci di sorta.

Un campo di battaglia la conferenza stampa quindi dove tuttavia sono emersi indirizzi e progetti chiari e precisi:

Ad esempio che ad agosto inizieranno i primi voli di linea, che con Malta si potrà aprire prima a cominciare da fine giugno, che alcune offerte riguardano la linea Malta-Comiso-Roma Ciampino e la Comiso-Tunisi con la compagnia di bandiera tunisina Tunisair, che ci sono diversi contatti con altre compagnie aeree , che il bilancio dell’aeroporto degli iblei è previsto  in negativo fino a quando non si raggiunge la piena operatività dello scalo, che anche compagnie straniere continuano a fare sopralluoghi per rendersi conto della operatività all’aeroporto, che occorre fare delle modifiche alla struttura dell’aeroporto soprattutto per la realizzazione della cosiddetta zona sterile molto appetibile per negozi, servizi etc, che non è vero che la Sac non è interessata alla piena operatività dell’aeroporto degli Iblei perchi vi ha speso soldi etc etc

Rispondendo poi ad una domanda del vostro cronista sulla trattativa con uno dei più grandi tour operator europei Alì Anoran direttore generale di Pronto Tuor di Istanbul ha detto che le trattative proseguono e che a settembre si potrà concludere un accordo che porterà a Comiso ed in Sicilia sud orientale qualche centinaia di migliaia di turisti turchi.

Per il resto nessuna polemica tra Sac e Soaco che, come detto in altra parte del giornale, assieme alla Camera di Commercio ed altri enti pubblici locali agiranno in sinergia per sfruttare questa enorme possibilità che la struttura aeroportuale offre al territorio.