E sul Mercato Ortofrutticolo, Aiello va in minoranza in consiglio comunale. Bocciata la Multiservizi


Da sempre, a Vittoria, la questione del Mercato Ortofrutticolo è stata di importanza capitale. E’ l’attività imprenditoriale forse più importante e uno dei capisaldi dell’economia vittoriese. Ebbene, su questa questione, ieri sera (anzi stamattina), il consiglio comunale ha detto la sua: no alla Multiservizi proposta dal sindaco Francesco Aiello che, in parole povere, rendeva la gestione del mercato comunale, a discapito di quanto paventato dall’associazione dei concessionari, che da anni ha lavorato per far entrare il mercato nella rete Italmercati.

Con 9 favorevoli, 12 contrari e 1 astenuto, il Consiglio Comunale della Città di Vittoria ha respinto le proposte dell’Amministrazione Aiello di imporre – revocando gli atti adottati dalla Commissione Straordinaria – uno schema di governo del mercato ortofrutticolo del tutto alternativo rispetto a quello vigente. Questo il risultato dopo una seduta durata quasi otto ore e che si è conclusa intorno alle 2.45 del mattino.

Decisivo il voto dei quattro che hanno abbandonato la giunta Aiello (Fiore, Greco, Artini, Romano). Il sindaco è stato in aula e ha esposto la sua proposta in un intervento lungo. Poi, però, è andato via non accettando il dibattito con il consiglio. Un voto che dovrebbe far riflettere: è evidente che Vittoria, quantomeno sulla questione Mercato, va da tutt’altra parte rispetto al pensiero di Aiello. Bisognerà prenderne atto.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it