';

Covid: consigliere positivo, salta Consiglio comunale di Ragusa


Salta la seduta del Consiglio comunale di Ragusa in programma oggi pomeriggio. Motivo? La comunicazione ufficiale giunta dal Comune di Ragusa parla di “cause di forza maggiore”. Ma a quanto abbiamo appreso ci sarebbe un consigliere comunale che sarebbe risultato positivo al covid e dunque in via precauzionale al presidente del Consiglio comunale Fabrizio Ilardo non è rimasto altro che fermare la convocazione e far saltare i lavori d’aula. Occorrerà infatti capire se dovrà scattare la sorveglienza sanitaria, come è assai probabile, facendo fare i test a tutti i consiglieri comunali presenti nelle ultime sedute consiliari e nelle commissioni. A cascata potrebbe essere necessario far fare test anche ai familiari dei consiglieri, ma si vedrà successivamente. Non tutti i consiglieri comunali erano infatti presenti e dunque non hanno avuto contatto diretto con il consigliere in questione.

Intanto resta anche da capire se l’esponente politico risultato positivo al covid fosse vaccinato o meno. Sembra infatti che nessuno controlli il green pass ai consiglieri comunali quando accedono nell’aula consiliare. Intanto stop ai lavori e si vedrà nelle prossime ore cosa fare e se far attivare delle misure di prevenzione anche per la Giunta comunale guidata dal sindaco Cassì visto che il consigliere potrebbe essere rapportato con gli assessori, con lo stesso primo cittadino e con gli impiegati comunali.

Questa la dichiarazione ufficiale arrivata qualche minuto fa: “Su decisione unanime dei capigruppo consiliari, la seduta del Consiglio Comunale per attività ispettiva, convocata per le ore 17,30 di oggi, giovedì 25 novembre, è stata rinviata per motivi di forza maggiore”. ll Consiglio è stato già riconvocato per martedì prossimo 30 novembre alle 17,30 ma non più in modalità in presenza ma su piattaforma online google meet