';

Conclusi ieri sera i festeggiamenti a Comiso in onore di Sant’Antonio di Padova


Il vescovo della diocesi di Caltagirone, mons. Calogero Peri, ha presieduto, ieri pomeriggio, uno degli atti conclusivi della festa dedicata a Sant’Antonio di Padova, nella parrocchia omonima di Comiso. La messa, animata dalla corale parrocchiale, ha contemplato la presenza delle autorità civili e militari. Durante la celebrazione, la confraternita Sant’Antonio di Padova ha rinnovato l’annuale promessa confraternale. Inoltre, il sacerdote Giovanni Meli è stato ammesso alla confraternita. E, subito dopo, si è tenuta la preghiera di affidamento al santo dei miracoli a cui ha fatto seguito la benedizione del pane.

L’Aic ha provveduto a donare il pane senza glutine per dare a tutti la possibilità di potere usufruire del dono in questione. Mons. Peri ha messo in rilievo le caratteristiche del santo patavino e ha voluto sottolineare la contemporaneità del messaggio cristiano di cui lo stesso Sant’Antonio, con il suo modo di agire, è stato uno dei principali testimoni.

In mattinata, invece, era stato l’amministratore apostolico della diocesi di Ragusa, mons. Roberto Asta, a presiedere la solenne celebrazione eucaristica che, pure in questo caso, era stata animata dalla corale parrocchiale. A conclusione dell’appuntamento religioso, la supplica a Sant’Antonio e l’affidamento dei bambini alla protezione del santo. Ai piccoli sono state offerte le cosiddette “pupidde ri pane” mentre, subito dopo, è seguita la benedizione del pane stesso. Benedizione del pane che era stata effettuata già in mattinata dopo la prima celebrazione eucaristica della giornata presieduta dal parroco, il sacerdote Enzo Barrano, anche in questo caso con l’animazione della corale parrocchiale. La giornata di domenica aveva preso il via con il suono melodioso delle campane che ha salutato il giorno dedicato al santo.

Oggi, intanto, è prevista la chiusura dei festeggiamenti e dell’anno pastorale 2020/2021. Dopo la recita del Rosario e la celebrazione eucaristica di questa mattina, alle 18,30 la recita del Rosario meditato mentre alle 19 è prevista la celebrazione eucaristica presieduta dal parroco e il Te Deum di ringraziamento al Signore. E’ in programma, a seguire, l’assemblea parrocchiale a conclusione dei festeggiamenti e dell’anno pastorale 2020/2021. I sacerdoti e il consiglio pastorale hanno ringraziato tutti coloro che, a vario titolo, hanno partecipato all’organizzazione dei festeggiamenti.