“CI PIACE ESSERE PRIMI” - Ragusa Oggi

“CI PIACE ESSERE PRIMI”


Condividi su:


“CI PIACE ESSERE PRIMI”
Attualità
19 dicembre 2015 14:20

Questa mattina si è presentato il calendario Avis 2016 presso l’ex sala del giudice di pace alla presenza degli allievi della quinta e dei loro professori dell’Istituto Alberghiero “Principi di Grimaldi” con sede a Chiaramonte Gulfi, che hanno collaborato per realizzare questo almanacco. La professoressa Pamela Giardina, responsabile della sede di Chiaramonte, in tale sede ha voluto sottolineare l’importanza dell’iniziativa che permetterà di avere un calendario ricco di ricette ma reso ancora più importante perché realizzato da un’associazione di volontariato. Presenti anche il sindaco Vito Fornaro, il presidente dell’Avis di Chiaramonte Giuseppe Mercorillo, oltre ad alcuni componenti del direttivo della sezione locale: Alessandro Blanco, Antonio Castagna, Raffaele Ragusa e Giovanni Cascone. Il compito di presentare nelle sue parti il calendario è stato affidato al  professore Giovanni Brullo, docente di cucina: “La scelta del piatto si lega al mese tenendo conto del prodotto di stagione. – sottolinea il prof. Brullo –  Per alcuni piatti abbiamo puntato sulla tradizione locale ma rivisitandola. Nello specifico il piatto dei paccheri ripieni di ricotta e maggiorana, con fave verdi e ricotta di Giarratana, abbiamo voluto riprendere il tradizionale pisciruovu, che viene preparato in occasione della festa della Madonna di Gulfi”.  Tali piatti sono stati realizzati dagli alunni coordinati dai professori: Occhipinti, Cutello, Brullo e come si legge dal titolo: “Ci piace essere primi”, sono stati realizzati dodici primi corredati da foto, da ingredienti e dal procedimento, per dare delle tracce guida su come preparare queste ricette. Inoltre tra queste ricette è stata inserita l’involtino alla Norma che ha riscosso un enorme successo all’Expo di Milano. In tale sede è stato ribadito l’importanza del volontariato che salva la vita in molti casi. Ricordiamo che la sezione Avis di Chiaramonte, presente dal 1985, vede oggi raggiungere il numero di 1500 iscritti di cui ben 650 donatori attivi, e spera di chiudere l’anno con 1000 sacche di sangue raccolte.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria