Chérie, il nuovo singolo dell’artista comisano Giuseppe Mezzasalma


È già disponibile su tutte le piattaforme digitali “Chérie” il nuovo singolo di Giuseppe Mezzasalma, un inno alla vita. Testo e musiche sono di Luca Sallemi.

Giuseppe Mezzasalma, artista comisano ha voluto con questo singolo rendere omaggio ad una donna speciale e lo ha fatto non solo con il singolo da lui cantato, che ha già ricevuto tantissime visualizzazioni, ma anche con il video. Toccanti le immagini magistralmente interpretate dalla danza di Roberta Piccilli. “Purtroppo -racconta Giuseppe Mezzasalma, anch’egli comisano, il 27 ottobre dello scorso anno, io e i miei amici abbiamo perso un’amica per via di un sarcoma raro che l’ha stroncata nel giro di un anno, nonostante tutte le cure.

Aveva solo 31 anni, un figlio di 8 ed una famiglia molto affiatata. Una ragazza solare, energica, positiva, coraggiosa e forte fino alla fine. Unica, instancabile, rara. Il sorriso sempre pronto a rallegrare chi le stesse accanto. Sono stati due anni di amicizia, empatia. Abbiamo condiviso con tutti gli amici in comune anche l’uscita del mio primo singolo ‘Appesi al Cuore’. Lei scoprì della sua malattia proprio il giorno del mio compleanno, il 7 agosto del 2019. Scelta voluta, la mia, di far uscire il brano proprio il 7 agosto dell’anno successivo. Data per me molto significativa ed alla quale sono legate tante emozioni. Il brano non era dedicato a lei nello specifico ma speravo potesse trarne forza, almeno più di quella che già aveva. Ci assomigliavamo molto anche per via delle vicissitudini personali che ci hanno segnato. Io, personalmente, mi reputo una persona sensibile riguardo alla salute. Nel 2004 ho avuto un incidente stradale tramite il quale mi sono ritrovato in una condizione di disabilità che ho affrontato e affronto tutt’oggi con forza d’animo e tanta voglia di vivere. Ed uno degli aspetti che da subito mi ha legato a lei è stato proprio questo: L’ amore incondizionato per la vita!

Uno dei suoi desideri era proprio quello di far conoscere la sua storia ma purtroppo non ha fatto in tempo. Per tale ragione -conclude Giuseppe- questo racconto vorrei dedicarlo a lei, alla sua battaglia, alla sua forza nonostante tutto. Dedicarlo a chi, come lei, vive una battaglia simile. Dedicarlo ai suoi cari. Da ‘Chérie’ mi piacerebbe arrivasse un messaggio di forza e di speranza”.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it